Il video e l'intervista

La ristrutturazione del Conad Superstore, molte le novità

Tiziano Nocentini è soddisfatto. "Instaurando un legame sempre più forte col territorio"

Tiziano Nocentini presidente del gruppo, è veramente soddisfatto del risultato ottenuto con la ristrutturazione del supermercato Conad superstore di Portoferraio. Nell’intervista tra le altre cose Nocentini ha dichiarato:  “Siamo davvero orgogliosi di questa importante ristrutturazione. Il rinnovamento dei locali ci ha permesso di estendere ulteriormente la gamma dei servizi offerti, instaurando un legame sempre più forte col territorio in cui operiamo.” – Sottolinea Tiziano Nocentini imprenditore Conad Nord Ovest – “Il nostro Superstore Conad rappresenta già un punto di riferimento per la comunità elbana, dove siamo presenti con altri sei punti vendita Conad City ed un PetStore Conad. Al centro del nostro lavoro ci sono da sempre le persone e le loro esigenze, sia quelle dei cittadini, che dei tanti turisti che frequentano l’Isola nel periodo estivo. Insieme alla nostra squadra siamo pronti ad affrontare questa nuova sfida ed accogliere tutti i nostri clienti all’interno di un punto vendita in grado di soddisfare le esigenze di tutti, grazie ad una profonda proposta assortimentale in grado di assicurare la qualità e la convenienza di sempre”.

Ecco l’intervista

Una risposta a “La ristrutturazione del Conad Superstore, molte le novità

  1. Mario Rispondi

    A quando la spesa online con consegna a domicilio?

    14 Novembre 2022 alle 17:32

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Acqua dell’Elba superate le mille profumerie clienti

Le novità, due nuove aperture negli aeroporti toscani di Firenze e Pisa

Elba indimenticabile grazie al dettaglio che fa la differenza

PrenotaElba e GoElba: "Nella preparazione delle strutture c'è sempre attenzione e cura"

Riapre il Superstore e valorizza le eccellenze del territorio

Nel rinnovato punto vendita, ampia proposta commerciale e sostenibilità ambientale