Rugby

Prima sconfitta di campionato: i Mascalzoni cedono al Vasari

Nel primo incontro della seconda fase del campionato gli aretini vincono 17 a 12

Partita “sentita” come testimoniano i risultati dello scorso campionato, dove i Mascalzoni hanno affrontato due volte i Vasari, ottenendo una vittoria ed una sconfitta. La squadra ospite è un avversario “ideale” per i nero-verdi di Bellucci e Volpi, in quanto rappresenta una realtà rugbistica di livello, necessaria per lo sviluppo del movimento e delle qualità della squadra.

Il match inizia con il piede giusto per i padroni di casa, azioni molto veloci e un buon riciclo del pallone mettono in difficoltà i Vasari, che dopo pochi minuti subiscono un calcio di punizione portando in vantaggio i Mascalzoni sul 3 a 0. Il ritmo non cambia, i nostri ragazzi pressano un avversario che, momentaneamente, non riesce a reagire, ottenendo così altri due calci di punizione trasformati da Ambrogini.

Ma il XV aretino possiede ottime qualità di organizzazione difensiva; infatti, dopo aver preso le misure iniziano anch’essi a pressare i Mascalzoni inducendoli ad una serie di falli che portano gli i Vasari in meta. Poco dopo un’altra bella giocata in prima fase dell’Arezzo consente il distacco sul 9 a 17.

L’inizio della ripresa vede calare un po’ il ritmo di questa bella partita: le squadre si affrontano ancora a viso aperto, ma le difese riescono ad arginare le azioni offensive avversarie, i Mascalzoni controllano le mischie mentre i Vasari hanno spesso l’ultima parola sulle touche. Entrambe le squadre ottengono un calcio di punizione da posizione favorevole, ma entrambe sono out. I coach Volpi e Bellucci provano alcuni cambi sui tre quarti, ma la difesa aretina è molto ben organizzata, riuscendo con dei turnover a neutralizzare la velocità di gioco dei padroni di casa.

Quasi a tempo scaduto i Mascalzoni segnano 3 punti, ancora con ambrogini, con un calcio di punizione da posizione defilata, riaccendendo le speranze del pubblico di casa, che incita la propria squadra per un ultimo assalto finale. La spinta dei nero verdi c’è, ma nella foga viene commesso un avanti che segna la fine del match, con il risultato di 12 a 17.

Da segnalare in generale una buona prova di squadra da parte dei ragazzi, dove nessuno si è risparmiato, con note di merito per Oretti che si è fatto carico di numerosi avanzamenti. Auguri di buona guarigione per Edoardo Ricciardi che ha dovuto lasciare il campo per infortunio.

La formazione: Rragami, Oretti N., Mangoni, Spatola, Dominici, Passante D., Oretti C., Casini, Leoncini, Puliti, Catta, Bettini, Annovi, Ricciardi E., Vanni, Calvaresi, Pellegrini, Sanità, Batistoni, Ambrogini, Politanò, Paoletti.

Gli allenatori: Bellucci, Volpi, Giomi.

Di Nicolò Orsucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Ischia, la vicinanza della Nazionale di calcio elbana

Il responsabile della squadra, Gaetano D'Auria: "Un momento di lutto anche per noi"

Cinque società elbane solidarizzano con la FIGC LND

"In merito alla questione Nazionale Elbana, non prendiamo alcuna posizione"

Mingo Lucchesi si aggiudica il Campionato FIT-Tpra

L'elbano ha sbancato il torneo di Follonica All star maschile open di tennis