Portoferraio

La strada di Val di Denari da consortile a comunale

Se ne è discusso in un incontro tra il consorzio e l'amministrazione comunale

Strada di Val di Denari

Nella serata di lunedì 10 ha avuto luogo, nella sala della Parrocchia di San Giuseppe, sede tradizionale di questi incontri, l’Assemblea del Consorzio di Val di Denari ad un anno di distanza dalla precedente. E’ stata l’occasione, grazie alla presenza del Sindaco dott. Angelo Zini e dell’Arch. Tamberi, dirigente dell’Area 4 del Comune, per fare il punto sul progetto della sistemazione della strada consortile, nell’ottica di farla diventare comunale, e sulla viabilità del PEEP adiacente, due questioni che in vario modo si intersecano e condizionano le prospettive dell’una e dell’altra. L’attuale Amministrazione Comunale ha dovuto affrontare, a piano regolatore ormai scaduto, il campo minato del PEEP, un’operazione segnata fin dall’inizio dei lavori da una serie di irregolarità ormai saldamente cementificate. Prima fra tutte, in barba alla legge che vorrebbe la realizzazione delle opere di urbanizzazione, cioè strade, condutture dell’acqua, luce, fognature etc. prima di iniziare a costruire, qui si è fatto esattamente il contrario, arrivando per di più a tombare un fosso di grande portata la cui esistenza era documentata già nel Catasto Leopoldino di fine Settecento. Il nuovo Piano Regolatore dovrà tener conto della vasta area che il PEEP non ha utilizzato, dove potrebbero trovar posto edifici importanti della città che si va allargando, come magari una nuova scuola elementare, ma in ogni caso gli edifici già realizzati devono avere accesso a una viabilità efficiente. Per quanto più specificamente ci riguarda benchè la trasformazione del residuo tracciato che ci interessa possa risultare decisamente onerosa per le casse comunali dovremmo sapere qualcosa di più in tempi ragionevolmente brevi, forse potremmo avere un parere fra qualche settimana. In ogni caso è prevista una nuova Assemblea con la partecipazione del Sindaco prima di Natale.
Maurizio Tavanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Arresti domiciliari per un uomo di 36 anni nel comune di Rio

Ha violato il divieto di avvicinamento alla sua ex compagna. Le indagini dei carabinieri

Dal Governo proroga alla chiusura del Tribunale

Il provvedimento preso per Ischia, verrà esteso anche a Portoferraio e Lipari