Il 21 ottobre a Capoliveri “Puliamo Il Mondo 2022”

L'iniziativa di Legambiente si terrà Venerdi 21 ottobre, dalle ore 9,30 alle ore 11.30

Venerdi 21 ottobre, dalle ore 9,30 alle ore 11.30 nella pinetina antistante gli edifici scolastici capoliveresi, i ragazzi delle scuole medie insieme ai loro insegnanti e genitori daranno vita all’edizione elbana della manifestazione nazionale “Puliamo il Mondo – Per un clima di Pace”.

Pulizie analoghe si sono svolte e si stanno svolgendo in tutta Italia e in tutto il pianeta: Puliamo il Mondo è infatti l’edizione italiana di Clean up the World e si svolge dal 1993 grazie all’impegno di Legambiente e la collaborazione di associazioni, scuole, aziende, comitati e amministrazioni locali.

Nel nostro caso la manifestazione è stata fortemente voluta dal Comune di Capoliveri, e può contare come tutti gli anni sul supporto logistico di ESA.

Gli obiettivi di Puliamo il Mondo sono gli stessi di Legambiente e di chi, per fortuna, li condivide: avere città più pulite e vivibili, riappropriarsi del territorio e sviluppare un cambiamento degli atteggiamenti dell’uomo verso l’ambiente.

Accanto all’attività di pulizia sono previsti alcuni laboratori e momenti di confronto dedicati a ragazzi ed adulti: ai partecipanti verrà consegnato tutto l’occorrente per svolgere le attività in sicurezza (guanti, sacchetti per la differenziata etc.)

Chi volesse partecipare può iscriversi mandando un messaggio whatsapp o telegram al numero 3290822185, oppure una email a legambientearcipelago@gmail,com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Marta Musso parla agli studenti di mare e della sua salute

La giovane biologa marina, vincitrice del Premio Donna di Mare ospite della Green Week

Aperture natalizie dei siti museali a Portoferraio

I musei civici resteranno aperti dal 1 dicembre 2022 all'8 gennaio 2023

Plasticene, l’età della plastica che si mangia il mare

Il biologo elbano Nicola Nurra: “Ingeriamo 11mila microplastiche all’anno”