L'iniziativa

Gli ospiti della Rsa di Portoferraio in gita a Rio Marina

Attuata un'altra fase del progetto “Porte Aperte”, per l'integrazione con il territorio

Attuata un’altra fase del progetto “Porte Aperte” della Rsa di San Giovanni, grazie ad una merenda speciale offerta, di recente, dal Conad di Rio Marina, ad alcuni degli ospiti della residenza sanitaria assistenziale posta in quella periferia di Portoferraio. Un evento socializzante e formativo che va oltre la vita interna a tale struttura, rivolto a piccoli gruppi che fanno parte dei 30 residenti nell’ambiente di Casa del Duca, gestito in concessione dalla Coop Cuore Liburnia Sociale. Un impegno coordinato dalla responsabile Sara Toma e attuato dall’educatrice Luisella Arrostini che cura pure la progettazione e realizzazione delle uscite. “All’interno del progetto generale, abbiamo anche il piano “Noi ci siamo”- precisa Arrostini – costituito da diverse iniziative volte all’integrazione col territorio elbano grazie a contatti con istituzioni, luoghi della quotidianità, compresi vari ambienti di lavoro, con lo scopo di far sentire ancora presenti nella comunità i nostri ospiti partecipanti”. E quindi una nuova tappa è stata quella al Conad “ Il Ginepro” di Rio Marina, realizzata col supporto del Circolo culturale Sandro Pertini dell’Elba, della Pubblica Assistenza di Rio Marina e della Misericordia di Portoferraio. Una merenda disposta dal supermercato dell’ex paese minerario, organizzata dal direttore Andrea Fratti. Ovviamente il momento conviviale è stato a base di schiaccia briaca, il dolce tipico della parte orientale dell’isola, una ricetta antica che si perde nella notte dei tempi. “ E’ stato un bel momento di svago e di emozioni -dicono Luisella e Angela una delle operatrici Oss – ed Enza, una delle nostre ospiti, ha potuto rivedere, dopo tanti anni, il suo paese e qualche amica, facendo anche una passeggiata fino ai noti Spiazzi. Enza con gioia ci ha detto ”. Il gruppo è stato ricevuto pure da un ristretto Comitato riese, presente anche Annamaria Contestabile, presidente del Pertini. “Da anni sosteniamo progetti della Rsa con il nostro volontariato, coinvolgendo anche altre persone- ha detto – Abbiamo favorito in estate un incontro con Paolo Stoppa, noto barman presso l’hotel Villa Ottone e adesso agiamo, con intese con la capitaneria di Portoferraio, per favorire una gita ad alcuni ospiti della Rsa, su di una motovedetta della Guardia Costiera. Infine sosterremo la Rsa nella realizzazione di una loro mostra fotografica, nella sala della Gran Guardia a Portoferraio ed altre uscite saranno attuate”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Brillantemente laureata a Pisa l’elbana Sandy Ballini

Il traguardo a Pisa nella Facoltà di Medicina e Chirurgia con votazione 108/110

Imbarcazione a vela urta uno scoglio sotto Forte Stella

Un video diventato virale sui social immortala l'incidente occorso a un diportista

Previsti temporali forti per la giornata del 30 settembre

Allerta meteo arancione emessa dalla sala operativa della Protezione Civile