No rigassificatore: bene la manifestazione, traffico bloccato

Riuscito il corteo, che stavolta ha bloccato il traffico per oltre un'ora. Proteste sui social

Traffico fermo a Piombino

Si è svolta nella mattina di sabato 16 luglioa Piombino la manifestazione di protesta contro il rigassificatore che il governo vorrebbe installare nella zona portuale. Annunciata a livello di partecipazione e di protesta, con la presenza anche di persone provenienti dall’isola d’Elba, la manifestazione è sicuramente riuscita, con la presenza di circa un migliaio di persone.

Il rovescio della medaglia, però, ha riguardato l’accesso al porto: lunghissime file in entrata ed in uscita, alcuni parlano di oltre un’ora di attesa in coda con i veicoli fermi, con evidenti ripercussioni sugli orari delle prenotazioni per chi era diretto all’Elba e dal punto di vista opposto con gli orari previsti per chi dall’Elba invece proveniva.

Sono state molte le proteste che si sono raccolte anche sui social media. Fortunatamente, sembra che non ci siano stati incidenti, mentre sui ritardi e gli accumuli di traffico sul porto le ripercussioni sono state evidenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Sanità, manifestazione per difendere il personale sfruttato

Venerdì 29 luglio alle 12 di fronte all’ospedale di Portoferraio la protesta del sindacato

Balneari, “Il Governo sta distruggendo il modello italiano”

Confcommercio e FederAlberghi denunciano: "Clamorosi errori del Presidente Draghi"

Lunghe code di auto sulle Grotte, automobilisti stressati

La protesta parte come sempre dai social media: "20 minuti per fare 2 chilometri"