,

Guerrieri: “Le compagnie non hanno chiesto corse in più”

Il presidente dell'Autorità di Sistema Portuale Luciano Guerrieri replica a De Ferrari

“Una denuncia del tutto priva di fondamento”. Il presidente dell’Adsp, Luciano Guerrieri, rispedisce al mittente le critiche mosse all’Ente Dal n.1 degli albergatori.

Uscendo sulla stampa, Massimo De Ferrari aveva criticato ieri l’Adsp accusandola di non aver concesso alle compagnie di navigazione le corse straordinarie, lasciando quindi a terra i clienti.

“Nei giorni scorsi non abbiamo ricevuto dalle compagnie alcuna richiesta di corse suppletive da e per l’Elba, non previste cioè nell’orario ufficiale delle partenze. Di conseguenza, non potevamo autorizzare quello che non ci è stato chiesto ” spiega Guerrieri, aggiungendo: “Fino ad oggi l’ente che mi onoro di guidare ha sempre evaso tutte le richieste di viaggi supplementari mediamente in meno di due ore, senza quindi alcun tipo di ritardo”.
Altro che eccesso di burocrazia: “Trovo le critiche del presidente degli albergatori del tutto irrispettose. Anzi, di più: sono sbagliate anche nel metodo: se avesse avuto qualche problema da rappresentare, De Ferrari avrebbe ben potuto chiamarmi, e confortarsi con noi, piuttosto che uscire direttamente sulla stampa”

Guerrieri accusa infine De Ferrari di essere contraddittorio: “Bisogna che si chiarisca bene le idee” ha detto, ricordando come diverso tempo fa l’associazione degli albergatori avesse denunciato l’Adsp all’Autorità Garante per la Concorrenza proprio per via delle corse suppletive, finite sul banco degli imputati perché suscettibili di alterare la concorrenza.

“Delle due una: o le corse supplementari sono uno strumento sbagliato a prescindere, perché lesivo della concorrenza, oppure sono utili e quindi vanno concesse” aggiunge Guerrieri. “Prima di uscire sulla stampa con le sue intemerate, bisognerebbe che De Ferrari assumesse sulla questione una posizione chiara”.

Guerrieri tiene comunque a ribadire l’importanza del dialogo come via risolutiva dia qualsiasi tipo di conflitto: “Tengo a sottolinearlo. Siamo sempre stati disponibili ad ascoltare le esigenze dei cittadini e delle associazioni. La nostra porta è e rimane sempre aperta. Insieme possiamo affrontare qualsiasi problema”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Acqua razionata a Marciana Marina, divieto uso improprio

Vietato l'uso per scopi diversi da quelli igienico-domestici fino al 15 settembre

Samuele e Tito primo binomio nel soccorso nautico

 Hanno conseguito il brevetto di Unità Cinofila Operativa CSEN con grande successo