“All’Elba strade da vergogna, non ci torneremo più”

La dura lettera del presidente di un moto club ai sindaci dei sette comuni dell'isola

“All’Elba strade da vergogna, non ci torneremo più”.  Questa la sostanza di una lunga lettera che il Presidente della Associazione  Moto e disabilità Happy Free Bikers di Siena, Giovanni Iannone, ha inviato ai sindaci dei sette comuni dell’Elba per protestare sullo stato di manutenzione delle strade dell’isola. Ecco di seguito la lettera.

“Spettabili Comuni,
siamo stati all’ Elba 4 giorni da Giovedi 26 a Domenica 29 Maggio con più di 100 moto e 130 persone tra conduttori e passeggeri. Eravamo alloggiati all’ Albergo Casarosa ed al Camping di Scaglieri.
In questi giorni, come da nostro programma abbiamo percorso in moto l’ Isola in lungo e in largo ed alla bellezza inconfutabile degli scorci vista mare, si contrappone OVUNQUE una manutenzione pessima delle strade, da vergogna. Tornavamo la sera distrutti dalle buche, scatafossi, ghiaino pericoloso con i nostri pneumatici tagliati ed i raggi e cerchioni piegati senza contare il mal di schiena e la voglia di vomitare, interruzioni con tanto di semafori collocati dietro le curve con segnalazione insufficiente e posizionata male. (ma a fine di Maggio dovevate creare quelle interruzioni che che portavano a lunghe file di auto ? proprio all’inizio della stagione turistica ?).La strada che porta dal Cavo a Bagnaia passando da Nisporto rasenta la denuncia.
Siamo rimasti talmente male della viabilità che abbiamo giurato di non rimetterci più piede. Peccato perchè se fate un piccolo calcolo, tra pernottamenti, ristoranti, bar e benzina vedrete che cifra perderanno i vostri esercizi.
Se dovete rispondere che i Comuni non hanno i soldi non mi rispondete neppure semmai ditemi che sono amministrati male senza tenere conto delle priorità oppure che tanto buche o non buche i turisti vengono lo stesso e che se tornano a casa incazzati non importa.E’ possibile che non riusciate a mettervi d’accordo per riparare le strade ? In fin dei conti si parla di pochi km !
Comunque i miei Soci (454 moto) ed io non ci rivedrete più e spargeremo la voce tra i vari motoclub oltre che scriverlo nel ns sito web che è seguito da molte Associazioni.”
Giovanni Iannone
Via della Sapienza 15,
53100 Siena
Presidente Ass. Moto e disabilità Happy Free Bikers
www.happyfreebikers.it

52 risposte a ““All’Elba strade da vergogna, non ci torneremo più”

  1. Massimo Rispondi

    Il problema delle strade lo creiamo anche noi turisti considerando che d’estate si passa da 30000 a 120000 persone. Io ci vado da 16 anni la mia compagna da 35 abbiamo la casa e paghiamo le tasse come tutti ma purtroppo il problema strade rimane e non è l’unico! Gli portiamo i soldi nel piatto e ringraziamo e loro sono consci di questo. Penseranno “ se ti va bene e così altrimenti puoi andare tanto c’è la fila per entrare” . Di certo non è un bel discorso ma potrebbe essere così. Di sicuro avete fatto la strada che da Campo va verso Cavoli e Fetovaia e avrete notato le macchine che tra un po le parcheggiano anche all’interno delle abitazioni private procurando non pochi disagi a chi deve uscire o entrare da quelle case . Certo ci sono dei parcheggi ma sono pochi. Mi verrebbe da dire che forse c’è solo troppa gente e alla fine comunque andranno via con un bel ricordo, pazienza per le buche e per l’asfalto liscio tanto domani è un’altro giorno o un’altro anno e ci saranno comunque altre 100.000 persone pronte a visitare la splendida Isola d’Elba.

    2 Luglio 2022 alle 11:56

  2. Pumetto Rispondi

    Non posso che concordare in toto con Giovanni Iannone. Oltre alle strade citate da residenti e frequentatori dell’isola ci sono delle strade che da Cavo passano da Nisporto e giu fino a Magazzini (il giro del Volterraio è chiuso ) assolutamente sconsigliabili da percorrere perchè effettivamente pericolose. Sono conscio che l’onere è della provincia che è assente, ma anche la provincia, prima o poi, o meglio chi in essa è stato eletto, dovrà affrontare il passaggio di una qualsiasi urna elettorale. O no?

    3 Giugno 2022 alle 14:25

  3. Claus Centorbi Rispondi

    Il problema sarà il stato come parco nazionale, così non si può più costruire nulla e a quanto pare i politici pensano che non si può neanche più rinovare qualcosa. Noi abbiamo avuto da oltre 30 anni una casa a Elba, ma ormai ho deciso di portare via la mia barca e di non venire più. La bellezza del isola è incantevole, ma l’amministrazione è un fiasco che impedisce ogni sviluppo . Basta guardarsi l’ospedale, che vergogna. Peccato per questa piccola perla della Toscana.

    2 Giugno 2022 alle 14:57

  4. Sabrina Rispondi

    Concordo, io amo l isola e ci vado tutti gli anni,ma la manutenzioni stradale e anche altre cose sono davvero inesistenti!!!questo mi fa davvero rabbia 😠

    2 Giugno 2022 alle 13:08

  5. Mario Rispondi

    Io ci vado spesso in moto e in macchina e la conosco discretamente però non vedo la differenza dalle altre strade italiane noi in Emilia abbiamo strade peggiori e la moto si sballonzola però L’Elba ha un fascino particolare

    2 Giugno 2022 alle 12:11

  6. Mauro Castaldi Rispondi

    Si, effettivamente ci sono situazioni che necessitano di interventi manutentivi, ma il problema è molte volte legato alle competenze amministrative relative agli interventi: comunali, provinciali, ecc….
    Di recente abbiamo partecipato a tre raduni motociclistici che hanno riscosso forte apprezzamento nei partecipanti, consapevoli della situazione.
    È necessario prendere atto della situazione sollecitando chi di competenza ad intervenire compatibilmente alle effettive risorse disponibili.

    2 Giugno 2022 alle 8:53

  7. Marc Bonnet Rispondi

    E io ci ritornerò. Ci sono andato nel 2021 e mi sono divertito un sacco. E ci sono andato in moto.

    1 Giugno 2022 alle 17:11

  8. Paolo Rispondi

    L’acqua dell’Elba è un profumo, non è da bere! 😂

    1 Giugno 2022 alle 14:51

    • Rasena Rispondi

      D’accordo con il post

      1 Giugno 2022 alle 19:05

  9. Paolo Rispondi

    Ma avete fatto fuoristrada? Se sì ok, posso capire! Ci sono stato l’anno scorso di settembre e mi parevano strade uguali ad altre parti di Toscana e d’Italia: che siano diventate un inferno in qualche mese mi pare strano… L’asfalto sì è un po’ liscio qua e là, c’è qualche radice di pino che affiora (siamo nel Mediterraneo…), ed è migliorabile: ma così cattivone da piegare i cerchi, tagliare i pneumatici e provocare il mal di schiena proprio no, non capisco da che strade siate passati… E se lo chiede uno che non è un manico… E comunque se in più di 400 cancelli non tornerete, pazienza, su quelle stradacce ci si diverte chi va in moto!

    1 Giugno 2022 alle 14:45

    • Pumetto Rispondi

      Mi pare di aver letto 100 moto non 400 . Che non sono poche nemmeno 100 ma ogni moto porta risorse comunque e prende molto meno spazio di un’auto o di un camper. Insomma disincentivare il turismo su due ruote per oggettive pericolosità delle strade, non mi pare una grande pensata.

      3 Giugno 2022 alle 14:28

    • Giovanni Rispondi

      Fai la strada che dal Cavo va a Bagnaia passando da Nisporto e poi me lo ridici

      4 Giugno 2022 alle 0:26

  10. Marta Rispondi

    Concordo pienamente sulla scarsa manutenzione delle strade, dove peraltro non è previsto alcun passaggio pedonale o in bicicletta. Mi domando però anche se l’Isola d’elba, con la sua limitata rete stradale e la sua fragilità sia il luogo idoneo per organizzare un moto raduno con 500 motociclette.

    1 Giugno 2022 alle 10:41

  11. Claudio Uslenghi Rispondi

    Sig. Iannone lei ha perfettamente ragione. Io ho una seconda casa all’Elba ormai da 20 anni e mi chiedo sempre come faccia a venire tanta gente su un’isola così trascurata! Tra le strade da denunciare quando ci scapperà il morto, c’è quella che va da Colle Reciso a Portoferraio con degli avvallamenti paurosi e non segnalati, poi c’è quella che va dal Lido di Capoliveri al Felciaio con delle buche paurose , piene d’acqua dopo le piogge, ormai da decenni e costeggiata da massi per impedire il parcheggio ma pericolosi per la circolazione e mi fermo qui perché l’elenco sarebbe interminabile, ma un’accenno lo merita anche il parcheggio sterrato di Capoliveri, il terzo mondo ci ha superato ! E pensare che noi delle seconde case siamo letteralmente spennati dalle tasse e dalle tariffe tutte maggiorate: Imu Tasi, Tari
    Acqua e Corrente tutte più care rispetto ai residenti!

    1 Giugno 2022 alle 10:00

    • Sergio Rispondi

      Grande Claudio mi associo trovandomi nella tua stessa situazione, sacrosanta verità aggiungo anche il costo dei traghetti sempre in costante Aumento.

      3 Luglio 2022 alle 15:58

  12. Silvana Rispondi

    L Elba è un paradiso totalmente abbandonato, ogni anno è sempre peggio. Le amministrazioni sono totalmente assenti salvo poche eccezioni. Le strade, la maggior parte dell’acquedotto fuori terra, i vicoli dei paesi…no comment, i rifiuti ingombranti abbandonati nei boschi, la mancanza di spiagge libere…..

    1 Giugno 2022 alle 10:00

  13. Enrico Landi Rispondi

    La situazione dell’Elba da un punto di vista della rete stradale non è poi così diversa dalla gran parte del resto dell’Italia. Vero è che perlomeno tali bellissimi luoghi dovrebbero avere un metro di valutazione diverso. Le strade dell’Elba ogni anno vogliono le loro “vittime sacrificali” ma ai politici del territorio non importa una mazza niente. Come anni fa disse pubblicamente un sindaco dell’Elba “noi andiamo avanti anche senza turisti con pane e cipolle”. Sta a noi rifargli assaporare pane e cipolle. A loro finché va così con l’isola che affonda per i troppi turisti, va bene lo stesso.

    1 Giugno 2022 alle 7:30

  14. Andrea Rispondi

    Le strade fanno pena e vi do ragione, ma la vostra lamentela va indirizzata alla provincia di livorno (volutamente minuscolo) alla quale dell’Elba non frega un ca… volo.

    1 Giugno 2022 alle 1:45

  15. Sonia Rispondi

    È vero , le strade dell’Elba sono una vera vergogna.

    31 Maggio 2022 alle 23:25

  16. Laura Rispondi

    Sono all’Elba in questo momento e ci vengo da anni, la sua bellezza vince sulle incongruenze e, purtroppo, carenze. È vero le strade sono dissestate, ma non solo, se le strade dipendono dalla provincia che dire delle manutenzioni ordinarie di segnaletica, fossi, spiagge effettuate di corsa, all’ultimo minuto. Peccato, l’Elba è semplicemente splendida immaginiamo cosa potrebbe essere se fosse ben curata e coccolata.

    31 Maggio 2022 alle 22:22

  17. Mario Rispondi

    Ma vi sembra giusto che ci siano sette comuni su un territorio di 30000 abitanti ? Assurda burocrazia e stupido campanilismo. Comunque le strade sono indecenti. Grazie signor Iannone.

    31 Maggio 2022 alle 21:59

  18. Grazia Rispondi

    Sono un ISOLANA DISCENDENTE DELLE PRIME FAMIGLIE DEL FINE 700 .Sentendo questi malcontenti sono molto dispiaciuta , purtroppo le nostre strade mancano di manutenzione è un disagio anche per noi che tutti i giorni ci spostiamo da un paese all’altro per lavoro e altre necessità. Forse tutto ciò non solo per mancanza di soldi ma come già detto mal gestite.Inoltre tengo a dire è vergognoso sentire se non venite all’Elba è meglio .( Noi viviamo con il turismo e si dovrebbe fare in modo di incrementare non diminuire) COME ISOLANA RESIDENTE PORGO LE MIE SCUSE.

    31 Maggio 2022 alle 21:36

    • Giovanni Rispondi

      Mi sembra di sentire noi Senesi che dicevamo : e chi se ne frega se non vengono i turisti,tanto c’è babbo Monte ! Poi il Monte è rovinosamente caduto. Oggi s’inventano l’inventabile pur di avere i turisti !

      4 Giugno 2022 alle 0:32

  19. Quaglini Claudio Rispondi

    Voi vi lamentate in moto, provate con una utilitaria, quando si scende a Rio Marina sembra di fare una strada gruviera per la felicità di sospensioni e gomme.
    La provincia non vede e non sente le lamentele?
    Ma i Sindaci non viaggiano.

    31 Maggio 2022 alle 19:25

  20. Giovannella Rispondi

    Amo l’Elba, nei mesi da giugno a settembre che ci abito mi sento davvero a casa. Nei mesi invernali ho il “mal d’Elba” e non vedo l’ora di tornarci, ma devo purtroppo darle ragione, le strade sono tenute in pessimo stato.

    31 Maggio 2022 alle 19:15

  21. Dino Rispondi

    Guarinidino6@gmail.com ,sono anni che percepivano la tassa di sbarco 3 euro per passeggero e anche per i mezzi che sbarcavano fino al 2019,C nel 2020 dissero che non basta vano,che era necessario aumentarlo a 5 euro così è oggi.Tutti questi milioni che hanno incassato dovevano servire per la manutenzione sia per le strade,per gli acquedotti,ma anche per pubblicizzare in Europa l’isola,ma anche lallumgamento della pista aeroporto.tutto questo bendiddio viene ripartito :briciole per le suddette,il resto del gruzzolo viene ripartito per tutti i comuni.Credo che basti quanto vi ho accennato.Mi emeziono molto quando vi vedo sfrecciare sembrate tutti fratelli.Siete una grande famiglia! Saluti

    31 Maggio 2022 alle 18:20

  22. Daniele Rispondi

    Concordo, strade strette piene di buche. Le peggiori le ho trovate al lido di Capoliveri e Lacona, strettissime finiscono direttamente in spiaggia o in stabilimento balneare senza nemmeno una rotonda o uno spiazzo per fare retromarcia, un dramma se incroci un’altra auto. E non parliamo del costo dei parcheggi!

    31 Maggio 2022 alle 18:16

  23. Paola Rispondi

    Purtroppo troppo cara gestita male non era l Elba di una volta.e sempre peggio .io ci sono stata tanti anni in vacanza.peccato perché il mare e stupendo.e inverno. Solo per pace e tranquillità.

    31 Maggio 2022 alle 17:55

  24. Piera Calcagnile Rispondi

    Sono d’accordo .In effetti l’isola d’elba è stupenda ma gli abitanti non fanno nulla per mantenerla tale

    31 Maggio 2022 alle 17:55

    • Mauro Rispondi

      Mi scusi, ma più che gli abitanti direi gli amministratori, non crede?

      31 Maggio 2022 alle 18:49

  25. Morena Rispondi

    Stesso pensiero andando da marina di campo a porto azzurro. In auto. Strade terribili di notte soprattutto senza linee laterali e con buche terribili. Con tutti i turisti che vengono penso che i soldi per la manutenzione dovrebbero esserci. Ma anche per gli stessi isolani sarebbe opportuno che le strade fossero sicure.

    31 Maggio 2022 alle 17:47

  26. andrea isolani Rispondi

    bè contando tutto l’inquinamento che quelle moto portano sul territorio, quasi quasi va bene anche che non ci veniate più all’Elba (con le moto).

    31 Maggio 2022 alle 17:27

    • Paolo Rispondi

      Complimenti! Commento classico di un certo tipo di elbani, non tutti per fortuna (sono elbano anche io) Sono quegli elbani che durante la pandemia dicevano esplicitamente “ma che venite a fa!” e dopo qualche mese invece dicevano “venite che dovremo lavora’” Sarebbe stato più giusto dire si, è vero scusate. Questi problemi stradali esistono. Per quanto riguarda l’inquinamento vedi il sudicio sulle spiagge e il fumo dei traghetti!!!!!!!!!

      31 Maggio 2022 alle 18:20

    • Marco Rispondi

      tranquillo che anche quelli in bici la pensando uguale (sono ciclista)

      31 Maggio 2022 alle 20:09

    • Mauro Rispondi

      Ma sei serio?

      31 Maggio 2022 alle 20:23

    • Evi Rispondi

      Inquineranno pure, per carita, ma il territorio è pieno di discariche nella macchia e quelle sono gli isolani a ‘rifornirle’ di elegante ciarpame. Cio detto, con questa gente (e il passaparola) c’è chi ci porta a casa la pagnotta, con attività sul territorio. Se s’è riempito le tasche in passato buon per lei.

      31 Maggio 2022 alle 23:59

  27. Domenico Rispondi

    Ho una seconda casa all’Elba e purtroppo non posso fare a meno di essere d’accordo con il sig Giovanni Iannone. E aggiungo che altre al dissesto delle strade c’è tanta immondizia sul territorio. Peccato ridurre in questo stato un bellissimo posto.

    31 Maggio 2022 alle 17:02

  28. Alessandro Rota Rispondi

    All’isola d’Elba se ne faranno una ragione se voi non andrete più. Non hanno problemi per le persone. Comunque le do ragione. Le strade sono vergognose. Ma chi va all’Elba cerca altre cose

    31 Maggio 2022 alle 16:30

    • Paola Rispondi

      Ma siamo sempre peggio.

      31 Maggio 2022 alle 17:57

  29. Leonardo Rispondi

    A titolo informativo il 90% delle strade Elbane sono di competenza provinciali…. pertanto le sue giuste rimostranze le dovrebbe girare a Livorno…. Saluti

    31 Maggio 2022 alle 16:04

    • Michela Roberto Rispondi

      Anche I Comuni possono sollecitare, denunciare, fare rumore. Il fatto è che è meglio non pestarsi I piedi reciprocamente.

      1 Giugno 2022 alle 11:56

  30. Rosella Rispondi

    È vero sono anni che le strade non hanno manutenzione, noi abbiamo da 30 anni la casa ,ma è sempre peggio. Le tasse le paghiamo eccome . Gli amministratori Elbani sanno che il turismo non manca mai per cui via uno ne arrivano altri ,questa è la verità. Per non parlare dei prezzi. Peccato perché il territorio merita, ma non c’è assolutamente cura

    31 Maggio 2022 alle 16:04

  31. Eliseo Malavasi Rispondi

    E poi che non sono passati tra Rio e Rio Marina, dove all’altezza della Coop da un decennio c’è una “temporanea” deviazione che un demenziale slalom della morte

    31 Maggio 2022 alle 15:48

  32. Ferruccio Rispondi

    Premio Oscar subito

    31 Maggio 2022 alle 15:39

  33. Sebastiano Rispondi

    Vorrei sapere dove vengono pilotati idai Comuni i proventi delle multe (50%) che per legge debbono essere investiti sulla sicurezza stradale. Signori Sindaci le macchine costano care ed anche ripararle hanno un costo elevato.

    31 Maggio 2022 alle 14:59

  34. Luca Rispondi

    Fino a che la gente continuerà ad andarci loro se ne approffitteranno sempre sono indecenti e secondo me anche vagabondi

    31 Maggio 2022 alle 14:56

  35. Anka Rispondi

    Sono pienamente d’accordo.
    …e una vergona ,!

    31 Maggio 2022 alle 14:30

  36. *RAFFAELLA PAPAPIETRO Rispondi

    * CHE BELLA FIGRA DI M…. COMPLIMENTI!

    31 Maggio 2022 alle 14:29

  37. Andrea Brizzi Rispondi

    Gentile Signor Iannone, Mi dispiace abbiate avuto una esperienza spiacevole. Emigrai mezzo secolo fa e ricordo con tanta nostalgia la mia isola, da bimbo; strade sterrate, nessun traffico, tanti asini.
    E’ una ineluttabile -dimostrata- legge della viabilità’ che quanta piu’ capacita’ ha una strada, quanto piu’ traffico essa genera.
    Sono un ex motociclista. Gli amanti delle moto accettano la scarsa comodità’ in cambio del senso di avventura e l’ebrezza del vento in faccia.
    Preferirebbe una autostrada a dieci corsie, magari con autogrill?
    Permette le raccomandi la New Jersey Turnpike? Liscia, veloce e priva di buche.
    Cordialmente,
    Andrea Brizzi

    31 Maggio 2022 alle 14:08

    • Andrea Brizzi Rispondi

      Faccio le mie sincere scuse.
      Non avevo notato “Moto e Disabilita’”!!!!
      Ora capisco.
      Mi dispiace della mia risposta affrettata.
      Cordialmente
      Andrea Brizzi

      31 Maggio 2022 alle 14:25

    • Mauro Rispondi

      Che c’entra…. I turisti ci vanno e tanti… Dove finiscono i soldi…. Era così, l elba come tutto il resto d Italia… Ma costava molto meno caro mio… Autostrada? Chi la chiede… Dignità e competenza si….. Siamo la solita itlaiuccia…. E certo voi aiutate…… Molto….. Direi

      31 Maggio 2022 alle 20:28

  38. Claudio Cappelli Rispondi

    Ottima notizia.

    31 Maggio 2022 alle 14:05

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Goletta Verde: molto inquinata Mola, male Punta della Rena

I risultati dei prelievi fatti da Legambiente all'Isola d'Elba. Il dettaglio della situazione

San Martino, la Villa di Napoleone è diventata giallo-rosa

Italia Nostra: "Oltre a questa scelta 'creativa', dopo 10 anni lavori ancora in corso"