Portoferraio, catturato a San Giovanni un Granchio Blu

Si tratta di una specie aliena. E' la prima segnalazione del genere all'Elba

Il Granchio Blu

Un Granchio Blu è stato catturato in zona San Giovanni a Portoferraio, da un pescatore, Massimo Ferro, che stava preparando delle esche per andare a pescare. A raccontarlo e a inviarci le foto è lo stesso Ferro, che non appena resosi conto di quello che aveva fra le mani, si è messo alla ricerca di informazioni. “Il Granchio Blu, non dovrebbe trovarsi nelle acque del Mediterraneo, vive principalmente – racconta Massimo Ferro –  nell’Atlantico ed è presente nel sud della penisola da alcuni anni. Si tratta dunque di una specie aliena che comunque potrebbe diffondersi anche nel mediterraneo e che è giunta dalle nostre parti attraverso la zavorra delle navi da crociera”. Quella di Massimo Ferro, risulta la prima segnalazione del genere nelle acque dell’Isola d’Elba .

 

Il granchio blu (Callinectes sapidus, Rathbun, 1896) è una specie dell’Atlantico occidentale che si trova tra il Canada meridionale e l’Argentina settentrionale ed è presente nel Mar Mediterraneo, più precisamente nell’Adriatico settentrionale, dalla metà del XX secolo (1948), anche se la sua presenza nel Mar Egeo era sospettata già nel 1935. Per tutta la seconda metà del XX secolo, la registrazione della presenza nel Mediterraneo del granchio blu è in maggior parte il risultato di catture episodiche. Considerando che il Callinectes sapidus è una specie euritermica (*) ed eurialina(**), con elevata fecondità, forte capacità di nuoto e comportamenti aggressivi, dati anche gli impatti negativi sulle attività umane, questa specie è oggi inclusa nella lista delle 100 specie marine esotiche invasive nel Mediterraneo.

Oggi il granchio blu ha una significativa importanza culinaria. Principalmente negli Stati Uniti e in Messico, dove il granchio blu è pescato e consumato per la bontà della sua carne, ogni anno ne sono usate circa 60 mila tonnellate ed è cucinato al vapore o bollito, usato come ingrediente con la pasta o in insalate e zuppe, saltato in padella con burro all’aglio ed essendo un alimento pregiato ha un costo che arriva ai 150 € al chilo. Anche in Italia nei mercati ittici si trova già il granchio blu e in diverse confezioni. È in commercio la sua polpa, per un uso in cucina, e soprattutto in gastronomia, con ricette innovative o che in gran parte ricalcano quelle già note per i granchi nostrani, ma questa, come un tempo si diceva, è un’altra storia.

 

Una risposta a “Portoferraio, catturato a San Giovanni un Granchio Blu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Cisterna fuori strada a Bagnaia, bonificata la zona

Soltanto oggi sono terminate le operazioni dei Vigili del Fuoco iniziate mercoledì

Pesca ricci di mare, 41mila euro di sanzioni della Capitaneria

Oltre 20mila esemplari sequestrati, gli echinodermi vivi sono stati rilasciati in mare

Santina Berti:” Obiettivi raggiunti anche con gli eventi estivi”

L’assessore alla cultura e istruzione, traccia un bilancio di cinque anni di governo