Un monito sul futuro del pianeta, l’opera surreale

Il gruppo Tramandando porta l'arte sotto la Porta di San Piero in Campo

Sotto l’iconica Porta a San Piero in Campo, il gruppo “Tramandando” ha realizzato un’installazione artistica che invita a riflettere sui cambiamenti climatici e sulle loro conseguenze. L’opera, intitolata “E SE IL MARE SALISSE A S.PIERO?”, consiste in una serie di immagini che creano l’illusione di un ambiente marino popolato da creature cucite e ricamate a mano.
L’intento del gruppo è quello di scuotere le coscienze e sensibilizzare il pubblico sull’urgenza di agire per contrastare la crisi climatica e invitare tutti nell’impegno quotidiano di tutela della cosa comune: LA TERRA”. Le immagini, volutamente provocatorie e surreali, vogliono farci immaginare un futuro in cui il mare potrebbe invadere i nostri paesi, costringendoci ad abbandonare i luoghi che amiamo.
“Dobbiamo interrogarci davanti ai cambiamenti climatici perché davvero i nostri discendenti potrebbero non poter più correre e giocare in piazza di Chiesa come oggi”, afferma il gruppo. “Se l’acqua del mare la facesse da padrona e con lei gli animali marini? Ipotesi non poi così fantasiosa.
L’installazione ha già riscosso un notevole successo, attirando l’attenzione di molti passanti e suscitando dibattito sui social media. Il messaggio di Tramandando è chiaro: è necessario agire ora per scongiurare un futuro catastrofico. Dobbiamo tutti fare la nostra parte, adottando comportamenti sostenibili e sostenendo le politiche che combattono il cambiamento climatico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

“Elba Glam”, prossimo appuntamento a Marina di Campo

La serata si terrà sulla terrazza del Port Office il 24 luglio alle 20.30. Aperto a tutti

S.M.AR.T: con l’arte e la cultura i giorni passano in fretta

Calendario attività museali, laboratori e conferenze dal 22 al 28 luglio nell'Arcipelago

Il pianista Martino Rossi apre ” Elba Isola Musicale d’Europa”

Il primo appuntamento del mese di luglio è previsto per domenica 21 alle ore 21.30