“Benessere della Donna”, un incontro sulla menopausa

di Azienda USL Toscana nord ovest

Un pomeriggio nel corso del quale le donne elbane hanno potuto dialogare con le operatrici e gli operatori della sanità sulla menopausa e sui servizi offerti nel Consultorio dell’Elba.

Lunedì 8 luglio, nella sala Nervi “Gattaia” di Portoferraio, si è svolto l’evento dedicato al “Benessere della Donna” organizzato dalla Zona Elba, diretta da Fabio Chetoni, assieme alle unità operative del Consultorio e di Educazione e promozione alla salute dell’Azienda USL Toscana nord ovest con il patrocinio del Comune di Portoferraio.

Ha aperto i lavori Rita Ferrini della struttura di Educazione alla salute diretta da Luigi Franchini, che ha parlato dell’importanza di un approccio preventivo e della promozione della salute che viene garantita per tutte le donne, a partire dalle scuole primarie per proseguire nei diversi cicli scolastici, nell’ambito dei quali un lavoro importante viene svolto sugli stili di vita e sulla consapevolezza.

La responsabile dell’unità funzionale Consultoriale Maria Antonietta Ienco ha quindi presentato i percorsi consultoriali innovativi e il nuovo servizio offerto per la menopausa.

La scelta di offrire un’attività di “gruppo multiprofessionale” per le donne in menopausa, consente infatti di intercettare e di rispondere alle diverse componenti che intervengono nella salute della donna, in questo particolare periodo.

Il ginecologo Marco Piermatteo ha descritto che cosa significa entrare in menopausa, cos’è, quali sono i segnali e quali gli interventi più appropriati proposti in letteratura. Ha poi evidenziato l’importanza di un intervento di qualità e personalizzato, che tenga conto della storia e delle caratteristiche della donna.

Irene Strada, psicologa del Consultorio, ha sottolineato come la menopausa sia un momento importante della vita, di trasformazione complessiva della donna sia da un punto di vista psicologico che anche relazionale e dunque come sia necessario compiere nuovi adattamenti, attivando nuove risorse individuali e sociali.

Francesca Desimone, ostetrica che si occupa del servizio di tutela del pavimento pelvico, ha appunto approfondito nel suo intervento il tema dei benefici della rieducazione del pavimento pelvico, richiamando l’attività che viene svolta nel Consultorio e l’impegno particolare che il gruppo delle ostetriche mette nella prevenzione, come investimento sul futuro della salute delle donne, a partire dalle bambine fino a tutto l’arco della vita, a fianco delle donne.

All’incontro era presente il direttore dell’unità operativa di Medicina Riccardo Cecchetti, che ha fornito ai presenti importanti indicazioni sulle caratteristiche della menopausa anche in ambito reumatologico, citando gli ultimi studi sull’importanza della terapia.

Hanno preso parte all’incontro anche la direttrice della struttura aziendale di Assistenza ostetrica Cinzia Luzi e la direttrice della struttura aziendale di Psicologia della continuità ospedale territorio Patrizia Fistesmaire, le quali hanno evidenziato che – come ci ricorda la delibera della Regione Toscana 674 del 2023 – è importante occuparsi di menopausa, soprattutto oggi, considerando che si registra un significativo allungamento della vita della donna e quindi una maggiore necessità di benessere e di salute generale. Entrambe hanno inoltre espresso soddisfazione per l’ampia e attenta partecipazione e anche per la qualità dei servizi offerti all’Isola d’Elba.

L’evento si è svolto in un costruttivo clima di scambio e di confronto tra il personale sanitario e le cittadine. E’ stata dunque un’occasione significativa di incontro e di sviluppo per i servizi del territorio e per la conoscenza del Consultorio e delle sue attività.

In allegato alcune immagini dell’incontro di lunedì 8 luglio a Portoferraio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Elba: si rafforza la rete dei servizi per l’emergenza caldo

I numeri di riferimento e le buone pratiche per prevenire o evitare problemi

“Benessere della Donna”, l’incontro alla Gattaia l’8 luglio

Professionisti racconteranno servizi del consultorio. In un anno più di 4500 accessi

Cresce il numero di giovani che si rivolgono al consultorio

Viste 32 classi e circa 700 alunni. Il livello di partecipazione “ha suscitato curiosità"