Cresce il numero di giovani che si rivolgono al consultorio

Viste 32 classi e circa 700 alunni. Il livello di partecipazione “ha suscitato curiosità"

Importante è stata l’adesione degli istituti scolastici alle iniziative proposte dall’Unità funzionale del Consultorio diretta dal Maria Antonietta Ienco e Rita Ferrini dall’Uos Educazione e Promozione alla salute della zona Elba per l’anno 2023-24. Complessivamente sono state viste 32 classi e circa 700 alunni. Fanno sapere dal consultorio che il livello di partecipazione “ in generale ha suscitato un buon livello di curiosità da parte degli alunni che hanno partecipato agli incontri. Gli argomenti trattati vertevano su affettività e sessualità, alimentazione corretta rivolta anche ai bambini e alle bambine della scuola dell’infanzia e della primaria , facilitata dalla presenza del pediatra di comunità. Nelle seconde classi della scuola secondaria di primo grado invece, è stato sperimentato “Impariamo a leggere l’etichetta nutrizionale “ alla presenza di insegnanti. Incontri anche nelle seconde classi tenuto dalla psicologa del consultorio sull’uso consapevole dei social. Altro elemento di novità è stato l’avere anticipato, rispetto agli anni precedenti, l’argomento affettività e sessualità ai più giovani con tre classi della scuola secondaria di primo grado e 5 classi della primaria. “Importante è aver costruito u na rete aperta anche al territorio – commenta Ferrini – la risposta è stata alta grazie anche agli operatori che vanno nelle scuole . Ed è cresciuto il numero dei giovani che si rivolgono al consultorio “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Elba: si rafforza la rete dei servizi per l’emergenza caldo

I numeri di riferimento e le buone pratiche per prevenire o evitare problemi

“Benessere della Donna”, l’incontro alla Gattaia l’8 luglio

Professionisti racconteranno servizi del consultorio. In un anno più di 4500 accessi