Truffa on line una giovane marinese, denunciato

Un 49enne napoletano l'autore della truffa social, individuato dai Carabinieri

I carabinieri della Stazione di Marciana Marina, a seguito di denuncia presentata da una giovane del posto, hanno deferito per truffa alla Procura della Repubblica un 49enne napoletano.

La giovane, attraverso un noto social-network, credeva di aver acquistato un’action cam ad un prezzo particolarmente conveniente, effettuando un bonifico a favore del venditore. Non vedendosi però recapitare il prodotto e non essendo più in alcun modo riuscita a mettersi in contatto con quest’ultimo, resosi nel frattempo irreperibile, la vittima ha deciso di rivolgersi ai militari dell’Arma. Ricostruendo i movimenti di denaro, i militari sono riusciti ad identificare il presunto autore del raggiro che è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria labronica con l’accusa di truffa. Rischia una condanna che può a arrivare fino a tre anni di reclusione.

I carabinieri raccomandano massima attenzione quando si effettuano acquisiti tramite siti web e ricordano alcuni consigli:

– diffidare da prezzi molto o addirittura eccessivamente convenienti dietro i quali si possono celare truffe o tentativi di vendita di merce oggetto di furto;

– non accettare in pagamento assegni bancari da persone sconosciute né effettuare pagamenti attraverso canali che non consentano una rapida risoluzione delle controversie ed il recupero delle somme tra i quali i bonifici bancari.

Oltre ai numerosi incontri ad hoc, il Comando Provinciale di Livorno ha realizzato un comodo e pratico vademecum, reperibile nelle caserme dell’Arma e distribuito durante i citati incontri, utile per tenere a mente i consigli dei carabinieri e condividerli con parenti ed amici. Tali consigli sono reperibili anche sul sito www.carabinieri.it, nella sezione “IN VOSTRO AIUTO > CONSIGLI”. Accattivante ed intuitiva la versione video “I consigli di Fedele” visionabile sempre nella sezione “CONSIGLI” del sito web della Benemerita e sul canale YouTube dell’Arma dei Carabinieri.

Si ricorda inoltre che è opportuno segnalare prontamente tramite il 112NUE anche i soli tentativi non andati a buon fine per consentire un rapido intervento e fermare i presunti truffatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Lavori nel centro storico, anche nella scalinata del Falcone

L'opera di recupero del patrimonio storico finanziata per 1.150.000 euro con fondi PNRR

Intensificati i controlli dei carabinieri in area portuale

Eseguite anche verifiche a locali pubblici e a persone sottoposte a misure cautelari

Chiusura temporanea al traffico nel centro storico alto

Pulizia e decoro ma anche trasporto di attrezzature per il teatro dei Vigilanti - Cioni