/ LE FOTO DEI PREMIATI

L’abbraccio di Santa Barbara riunisce la gente di Rio

La cerimonia di premiazione della Santa Barbara d'Oro. Tutti i riconoscimenti assegnati

Nella Sala degli Affreschi “Francesco Bosi” del Municipio di Rio Marina,  si è svolta lunedì 4 dicembre, nella ricorrenza dei festeggiamenti dedicati alla Santa protettrice dei minatori e della gente di mare, l’annuale cerimonia della consegna delle Santa Barbara d’Oro, istituita nel 2004 dal Comune di Rio Marina e continuata dal comune di Rio estendendola a tutto il suo territorio.

Di fronte alla sala gremita di pubblico il sindaco del comune di Rio Marco Corsini, alla presenza della sua amministrazione comunale e dei rappresentanti della opposizione consiliare, ha proceduto personalmente alla consegna dei primi riconoscimenti, dedicati ai minatori e alla gente di mare. Sono stati premiati nell’occasione i minatori Maurizio Nardelli, Ninetto Arcucci, Franco Cillerai, Franco Barbetti, Walter Cecchini, Marcello Checchi, Gianfranco Ricci  e Renzo Canovaro, oltre ai marittimi Paolo Corsi e Luciano Gori. Sono stati poi consegnati due attestati di benemerenza a Giuseppe Bastianelli e a Gino Tincani, in riconoscenza di 50 anni di volontariato prestato nelle pubbliche assistenze paesane.

L’amministrazione comunale ha poi voluto consegnare due riconoscimenti particolari ai Vigili del Fuoco del distaccamento di Portoferraio e alla Protezione Civile di Rio, ricordando l’occasione dell’incendio dello scorso 22 agosto nella quale grazie alla loro opera si sono potuti limitare i danni ricevuti dal territorio e dai suoi abitanti.

Si è infine proceduto alla consegna delle due Santa Barbara d’Oro, in occasione della quale il sindaco Marco Corsini ha voluto accanto a sé anche il capogruppo consiliare di minoranza Umberto Canovaro. I riconoscimenti sono stati consegnati all’imprenditore Alessandro Cavallo e al palombaro Guido Simoni , ricordando le motivazioni espresse ed approvate all’unanimità dal consiglio comunale.

“Quando Rio si raduna intorno alle sue tradizioni e alla sua storia – ha commentato alla fine della cerimonia il sindaco Marco Corsini – riscopre un orgoglio e un senso di comunità che sono impressionanti. E’ bello ed importante rinnovare ogni anno la tradizione dei festeggiamenti di Santa Barbara, perché il paese si ritrova attorno a dei simboli e a dei riconoscimenti, e ritorna questo orgoglio riese che a volte per le strade del paese sembra sopito, ma che raggiunge delle vette straordinarie proprio in questi momenti di solennità. E’ ormai la mia sesta celebrazione della Santa Barbara – ha concluso il sindaco – ma ogni volta mi emoziono come se fosse la prima volta, e sarà così anche l’anno prossimo, quando ne celebreremo l’edizione del ventennale”.

La giornata si è conclusa con la celebrazione della Santa Messa nella chiesa dedicata a Santa Barbara, e con l’accensione dell’Albero di Natale in Piazza Salvo d’Acquisto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Le erbe aromatiche della macchia diventano acquarelli

Gli alunni di Casa del Duca artisti della cultura contadina elbana. Il progetto

Studenti del Cerboni impiantano vigna agli Orti Sociali

L'iniziativa nell’ambito del progetto “Cittadini Custodi della Cultura Contadina Elbana”

Racconti riesi: “Rio Castello, storie di cucina e di cantina”

Si terrà mercoledì 7 l'iniziativa del Circolo Ricreativo e Culturale "Mario Cacialli"