DiversaMENTE: l’open day Asl della salute mentale

Lunedì 9 ottobre dalle 14.30 l'evento on line, partecipa vice direttore TG 1 Senio Bonini

Il vice direttore del tg1 Senio Bonini

Le differenze tra la mente della donna e dell’uomo sono talmente evidenti che fanno parte del pensiero comune, al punto che questo argomento entra nelle conversazioni di tutti i giorni, nei social media e sulla stampa quotidianamente, fino a sfociare in luoghi comuni e generare pregiudizi. Nonostante ciò, le differenze di genere rischiano di non essere prese in considerazione quando la mente soffre o si ammala.

La webconference dell’Azienda USL Toscana nord ovest – in programma lunedì 9 ottobre a partire dalle ore 14.30 – rappresenta la prima occasione per discutere di questo argomento fra gli operatori sanitari e con la popolazione, con l’obiettivo di diventare tutti più attenti alle differenze di genere, sia nell’organizzazione dei servizi che nell’offerta delle prestazioni.

L’obiettivo della conferenza on line è sensibilizzare la popolazione sull’importanza della diagnosi precoce e favorire l’accesso alle cure, aiutando a superare pregiudizi e paure legati alle malattie psichiche.

Anomalie funzionali o strutturali del cervello, in molti casi, danno luogo a disturbi mentali in infanzia-adolescenza. Allo stesso modo, i disordini endocrini possono causare una diversa incidenza in base al sesso biologico di appartenenza e richiedono una maggiore attenzione.

Questa attenzione deve inevitabilmente comportare l’abbandono dello stigma sociale che considera il disturbo psichiatrico come un marchio indelebile.

L’iniziativa è aperta a tutta la cittadinanza con iscrizione obbligatoria al link

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSeSzti0yzWmEZ6spZclrPEEVzkc3UBr043XvegK-jm8IMim3g/viewform?usp=sf_link.

L’organizzazione della webconference è a cura dell’Azienda USL Toscana nord ovest nell’ambito dell’iniziativa “Bollini rosa”.

 

Questo il programma dell’evento, che sarà moderato da Sergio Ardis, referente Asl Bollini Rosa.

Alle 14.30 è prevista l’apertura dei lavori a cura del direttore sanitario aziendale Giacomo Corsini

e del direttore del Dipartimento aziendale della Salute mentale Angelo Cerù.

Dalle 14.50 inizieranno le relazioni, con la lettura magistrale della ginecologa, omeopata e psicoteraputa del Centro Studi e Strategie di Genere Annarita Frullini.

Seguirà l’intervento della psicologa delle Attività consultoriali Bassa Val di Cecina e Val di Cornia (SdS Valli Etrusche) Barbara Giordani sul tema della depressione post-partum.

La psichiatra della Salute mentale adulti della Versilia Silvia Bacciardi parlerà delle differenze di genere nell’uso degli antipsicotici.

La psicologa Asl dell’Isola d’Elba Cristina Lupi approfondirà l’argomento della transizione di genere (un caso difficile all’Elba).

La psichiatra direttrice della Salute mentale adulti della Piana di Lucca Adalgisa Soriani e lo psicologo-psicoterapeuta della Salute mentale adulti di Livorno Domenico Musicco tratteranno la questione dei disturbi della condotta alimentare (verso un percorso di rete all’interno della Salute mentale dell’Azienda USL Toscana nord ovest).

La relazione di Sergio Ardis riguarderà poi le differenze di genere nelle dimensioni di salute positiva.

La direttrice della PMA dell’ospedale Versilia Cristiana Parri e lo psicologo-psicoterapeuta della Psicologia della continuità ospedale territorio (Dipartimento sanità territoriale) Saverio Provenzale tratteranno la tematica della procreazione medicalmente assistita tra il forte desiderio, la consapevolezza e le differenze intra e interpersonali.

Il vice direttore del TG1 Senio Bonini affronterà infine il tema “Diventare padre oggi”.

 

Per le 18 è programmato il dibattito, con la conclusione dei lavori prevista per le ore 18.30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Elba: si rafforza la rete dei servizi per l’emergenza caldo

I numeri di riferimento e le buone pratiche per prevenire o evitare problemi

“Benessere della Donna”, l’incontro alla Gattaia l’8 luglio

Professionisti racconteranno servizi del consultorio. In un anno più di 4500 accessi