Le iniziative benefiche della Guardia di Finanza

Da una vedetta delle fiamme gialle è arrivato Babbo Natale che ha consegnato doni

Le Fiamme Gialle di Livorno ancor di più quest’anno hanno deciso di aumentare in maniera significativa le iniziative in favore dei più deboli e bisognosi e dei più piccoli, soprattutto nell’approssimarsi delle festività natalizie. Innanzitutto, un pensiero ai più piccoli … e al loro desiderio di incontrare Babbo Natale: e Babbo Natale è arrivato… stavolta dal mare, a bordo di una vedetta del Corpo! Il locale Reparto Operativo Aeronavale ha infatti organizzato un semplice ma significativo evento, travestendo un militare del Corpo da Santa Claus e facendolo arrivare a bordo di una vedetta agli Scali della Darsena. Ad attenderlo in banchina, con i genitori, decine di bambini rimasti sbalorditi della sorpresa, alla quale poi si è unito anche un sentimento di gioia e felicità poiché Babbo Natale ha consegnato un dono a tutti i piccoli presenti. Questa iniziativa è stata possibile sia grazie al concreto impegno organizzativo del Comando Provinciale e del R.O.A.N., secondo le direttive del Comando Regionale Toscana, sia alla disponibilità di risorse concessa a livello centrale dalla Direzione Enti Previdenziali del Comando Generale della Guardia di Finanza.I finanzieri labronici si sono però anche ricordati di chi, tra i più piccoli, è purtroppo costretto in ospedale; pertanto hanno organizzato una raccolta fondi interna e hanno comprato dei giocattoli che sono stati consegnati direttamente alla Pediatria dell’ospedale di Livorno, con la piena collaborazione e soddisfazione sia del personale medico che dei genitori dei ricoverati, con qualche inevitabile momento di commozione per tutti. Considerato che il reparto è dotato anche di una biblioteca/ludoteca per i lungodegenti, i militari hanno anche regalato degli utili libri per arricchirne la disponibilità. In ultimo (ma non per ultimo) poco prima di Natale, presso l’area donazioni dell’ospedale decine di finanzieri in servizio a Livorno hanno donato il sangue in favore dei più bisognosi. Nel corso delle attività sono state illustratele modalità e l’importanza della donazione di sangue, contribuendo ad accrescere ulteriormente la consapevolezza dei militari donatori sulla bontà del loro gesto, a partire dallo stesso Comandante ProvincialeTra i donatori hanno figurato appartenenti a tutti le categorie: ufficiali,
sottufficiali, appuntati e anche semplici finanzieri. Nell’occasione, il Col. Antuofermo ha ringraziato il personale (medici e paramedici) dell’Ospedale per la preziosa collaborazione e per l’importante iniziativa culturale e sociale che ha rinsaldato la sinergia istituzionale btra le amministrazioni per il quotidiano impegno sociale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Revocato la seconda giornata di sciopero dei benzinai

Da giovedì mattina pompe aperte, i commenti dei sindacati e delle associazioni

Muore a Firenze il fondatore di Beyfin: Luciano Niccolai

Molto conosciuto all'Elba aveva una casa e un albergo a Marciana Marina

Diciottenne denunciato per guida in stato di ebbrezza

Il neopatentato fermato nel weekend dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile