Personale comunale, firmato il nuovo contratto collettivo

Il sindaco Corsini: "Soddisfatto, abbiamo a lungo sovraccaricato di lavoro i dipendenti"

Sottoscritta l’Ipotesi del Contratto collettivo decentrato integrativo per il Comune di Rio (LI)

In data 15 dicembre 2022 la delegazione trattante di parte datoriale e le Organizzazioni sindacali territoriali di CISL-FP e FP-CGIL, con le rispettive rappresentanze sindacali unitarie, hanno sottoscritto l’Ipotesi di Contratto collettivo decentrato integrativo per il Comune di Rio.  

Tale contratto riguarda tutto il personale con rapporto di subordinato dipendente dell’Ente.

La firma dell’Ipotesi, avvenuta dopo solo qualche ora di trattativa, è però frutto di un’intensa attività istruttoria e preparatoria che si è protratta – ininterrottamente – per oltre un anno, e si conclude – per il Comune – la fase contrattuale fino a tutto quest’anno. La stessa, da qualificarsi come una proroga tecnica del precedente CCDI, ha permesso così di sbloccare l’utilizzo delle risorse del Fondo risorse decentrate dell’Amministrazione per l’anno 2022.

Benché si tratti di un accordo stralcio – che proroga fino a fine anno la vigenza del precedente CCDI per il triennio 2019-2021 – la sottoscrizione, per il secondo anno consecutivo, dell’accordo sull’utilizzo del fondo risorse decentrate rappresenta evidentemente la conferma, per un verso, dell’avviato percorso di normalizzazione delle relazioni sindacali; e, per altro verso, dell’attenzione dell’Amministrazione nei confronti del suo “asset” intangibile più importante, quello del capitale umano, attraverso il chiarimento su importanti questioni arretrate. 

Il nuovo contratto rappresenterà, per il Comune Rio, una solida base sulla quale avviare la successiva tornata contrattuale per il triennio 2023-2025.

“Registro con soddisfazione questo passo in avanti, commenta il Sindaco Corsini. Noi siamo debitori nei confronti del nostro personale che abbiamo sovraccaricato di lavoro per dare risposte alle esigenze di un territorio vasto e per colmare il grande arretrato, ed è giusto che il datore di lavoro faccia il suo dovere nei suoi confronti. Ringrazio gli Uffici coinvolti che, nel mare di cose da fare, si sono prodigati per raggiungere questo obiettivo con competenza e dedizione, e reso possibile dall’avere finalmente un bravo segretario comunale a tempo pieno, ma anche e soprattutto da un deciso e rinvigorito spirito di squadra e di appartenenza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Arrestato pregiudicato campano, deve scontare 4 anni

Il 41enne, residente da tempo sull'isola, è stato portato in carcere a Porto Azzurro

Scelta la ditta che effettuerà i lavori sugli Spiazzi

Inizieranno nella prima metà del mese, il costo ammonta a circa 879 mila Euro

Spreco d’acqua a Ortano, la segnalazione degli utenti

"Già segnalato a settembre, ma niente lavori. La perdita danneggia la strada"