Portoferraio

Passeggiata con l’Auser alle Fortezze di Cosimo de Medici

L'appuntamento è il 24 novembre alle 14.30 nella piazzetta di benvenuto agli ospiti

Nuovo appuntamento con le camminate gratuite del giovedì gestite dall’associazione Onlus Auser. La prossima è fissata per il 24 novembre  alle ore 14,30, con ritrovo al “Benvenuto agli ospiti” di Portoferraio. Dopo l’escursione di giovedì scorso nella zona di Casa del Duca, questa volta il programma permette di esplorare una parte delle fortezze medicee, grazie alla guida e le spiegazioni del professor Giuseppe Massimo Battaglini, noto esperto di storia locale. Il progetto è regionale con il patrocinio del comune di Portoferraio. Si tratta di un piano realizzato d’intesa con la Usl nord-ovest, chiamato “Gruppi di cammino”. Un impegno a carattere sociale, culturale e salutare, in quanto stimola anche le persone che tendono ad essere sedentarie, a partecipare unendosi ad altri in queste passeggiate nell’ambito del territorio comunale di Portoferraio. Un modo anche di stringere amicizie e conoscenze sull’ambito locale. Questa volta la passeggiata è dedicata al bene architettonico maggiore della città, che abbraccia l’intero centro storico, la mastodontica fortificazione voluta da Cosimo I° De’ Medici nel 1548, come  sistema difensivo per respingere potenziali incursioni nemiche. Oggi le “incursioni” nella grande struttura sono invece da favorire, per ammirare il complesso dei bastioni, forti anche di panorami unici. Battaglini sarà certamente in grado di spiegare ogni dettaglio su questa tematica, avendo anche curato pubblicazioni sull’argomento. Per ulteriori informazioni telefonare al 3401853082.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Open Day per conoscere leunità cinofile di soccorso nautico

Si terrà a Marina di Campo domenica 27 settembre. Tutte le informazioni necessarie

Scoprire i segreti delle piante con un corso online gratuito

"Botanica per tutti", in collaborazione tra World Biodiversity Association e Parco

ASL, “L’unico sangue che accettiamo é quello donato”

Nella giornata contro la violenza sulle donne l'iniziativa nei centri trasfusionale