Il lutto

La scomparsa di Piero Kokolj (Peter di Scaglieri). Il ricordo

di Michel Donati

Michel Donati ha postato su Facebook una bella lettera inviata a Peter Kokolj, dai più conosciuto come Peter di Scaglieri o Piero lo slavo, ma che per gli amici era Pierino, scomparso nella giornata del 22 novembre 2022.

Ecco il testo.

E così ,dopo una seria malattia, dall’ospedale di Siena dove era ricoverato da qualche giorno, se n’è andato anche Peter Kokolj, dai più conosciuto come Peter di Scaglieri o Piero lo slavo, ma che per gli amici era Pierino. Più di un metro e novanta di cuore, di classe e di cultura, Pierino era di Lubiana ed era arrivato all’Elba a metà degli anni 60 come Skipper di un veliero tedesco. Oltre lo sloveno, parlava il tedesco, il russo, il serbo-croato, l’inglese, lo spagnolo, il macedone, un pò di francese e qualche parola di arabo. Rimase incantato dall’Elba e dopo aver conosciuto e poi sposato la nostra Gloria Bellini, elesse Portoferraio a sua dimora fissa. Fu uno dei pionieri del turismo balneare nel nostro antico borgo di Scaglieri, che anche grazie a lui, da luogo di contadini, di isolani chiusi e indaffarati nei loro cicli lenti e ripetitivi ,si trasformò in uno degli angoli più effervescenti, caratteristici e belli delle nostre estati, del quale il “Piccolo Bar” fondato da Pierino dove prima c’era un pollaio, è per me il più rappresentativo. Qui si è sempre respirata un’aria familiare ed internazionale dove il padrone di casa metteva a loro agio i suoi ospiti con i racconti delle sue esperienze in giro per il mondo, con la sua vasta cultura, con la sua cortesia, con la sua imponenza, con la sua bontà e con la sua allegria. Poi ci fu l’incontro con il mi babbo, anche lui imponente, di cuore, sempre pronto a raccontar di barche, di viaggi e di esperienze a sfondo internazionale. Di tutto questo e di altro ancora, Pierino mi ha sempre parlato e ha continuato a farlo anche in questi ultimi giorni che era all’ospedale di Siena. Oltre che dall’ Elba fisica Pierino era stato attratto dall’Elba umana, da quei suoi personaggi umili ,un pò artisti e un pò geni ,non sempre ligi alla correttezza formale, ma umani e dal grande cuore come il suo. Tutta gente nella gran parte sparita e che sicuramente Pierino incontrerà di nuovo e così starà ancora bene perchè sa che quaggiù il suo dovere l’ha svolto al meglio e sa anche che per questo, chi ha momentaneamente lasciato, ora si trova qui al sicuro. Ciao Pierino, ti ricorderò fino alla fine dei mie giorni terreni e in particolare porterò per sempre nel cuore quel “ti voglio bene” che ieri sera dal tuo letto dell’ospedale di Siena, dopo averlo detto a Gloria e a Stefano , hai ripetuto anche a me.

Alla famiglia di Peter le sentite condoglianze della redazione di ElbaPress

2 risposte a “La scomparsa di Piero Kokolj (Peter di Scaglieri). Il ricordo

  1. stefano Rispondi

    un grazie alla redazione di elba press e al mio fratellone michel battezzato da me big brother

    23 Novembre 2022 alle 21:19

  2. Zeni Mario Rispondi

    Sono sempre stato un amico da molti anni io abito a Scaglieri dal 1976 voglio fare le condoglianze a Gloria e a Stefano Mi chiedeva sempre come andavano i suoi connazionali dello sci….ciao Piter

    23 Novembre 2022 alle 10:03

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

I Carabinieri parlano di legalità alle medie di Campo

Al centro dell'incontro, bullismo, cyber bullismo ed utilizzo responsabile dei social

“Ogni giorno è 25 novembre”

di Circolo PD Portoferraio

Green Week, I libri donati agli istituti scolastici e il webinar

Empowerment di genere se ne è parlato a scuola e in azienda con Marzia Camarda