Portoferraio - Galleria fotografica

Grande festa al circolino di Carpani. Ecco tutti i premiati

Il concerto della filarmonica, riconoscimenti ai cittadini per impegni verso la comunità

Un folto pubblico ha assistito, domenica pomeriggio al Concerto di Santa Cecilia della Filarmonica Giuseppe Pietri e al Premio Città di Portoferraio, organizzati nella sala del Circolo Ricreativo di Carpani. Dopo le prime esibizioni della Filarmonica, è stato il momento dei riconoscimenti ai cittadini che si sono distinti per il loro impegno a diversi livelli. Il premio Città di Portoferraio quest’anno è andato a Fabrizio Antonini, Giuliano Meo, a Donatella e Loredana Maffoni. Il premio Elba invece alla Comunità Ucraina, che ha visto il portavoce, Taras Sayko, e alcuni rappresentanti accogliere la targa e la pergamena dalle mani del sindaco di Portoferraio, Angelo Zini. “Ringrazio tutti gli addetti ai lavori per questo riconoscimento – ha detto Giuliano Meo, il primo premiato della serata – quando arrivano questi premi, alla mia età, acquistano un sapore di maggiore gratificazione ed emotività che fanno ripercorrere le fasi della vita”. “Mi fa piacere questo incontro – ha detto Fabrizio Antonini – Questa iniziativa è partita proponendosi due scopi, collegarsi con la gente ma soprattutto uscire dalle stanze della scuola e andare nel territorio”. Soddisfazione per Loredana Maffoni e per la sorella Donatella. “Ringrazio tutti coloro che hanno avuto fiducia in noi e ci hanno permesso di vivere un’esperienza intensa, ma anche complessa” ha detto Loredana. “Mi ha fatto molto piacere questo premio, come tutte le cose inaspettate – ha aggiunto Donatella – perché in ognuno di noi c’è un bambino che ad ogni età si sente gratificato”. La comunità Ucraina ha voluto condividere il premio con tutta l’isola “che ci è stata vicina nei momenti importanti e continua ad esserlo in questa situazione dolorosa – sono state le parole di Taras Sayko – abbiamo sentito la vicinanza di questa gente di cui continueremo ad avere bisogno perchè la guerra va avanti e non si ferma. Dobbiamo trovare tutti insieme la strada giusta perché la democrazia vinca sulla dittatura”. E poi un premio speciale alla memoria per Cristina Parrini, prematuramente scomparsa. A ricevere il riconoscimento la figlia Virginia Campidoglio affiancata dalle istruttrici. Tutti insieme portano avanti la missione di Jazzercise ed Elba No Limits. La grande famiglia del Jazz continua ancora. “In questa sala c’è tutta la famiglia del jazz- ha detto Virginia – è parte della nostra vita. Mamma è  con noi. In ognuno di noi c’è una parte di lei  che continuerà a vivere”. Momenti di condivisione di commozione ma anche di festa. Dopo il concerto la torta e l’esibizione di Antonella e Franco di Tip Tap One.

All’interno del Tg del 21  Novembre il servizio con il filmato

Le foto della galleria  sono di Adolfo Tirelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Green Week, il resoconto dell’iniziativa di Acqua dell’Elba

La Fondazione Acqua dell'Elba ha raccontato tutti i suoi progetti e le sue attività

La “Virgo Fidelis”, patrona dell’Arma dei Carabinieri

Il resoconto dell'Arma della giornata di celebrazioni partecipata dalle istituzioni elbane

Sagra del Totano di Capraia, 8mila presenze in 4 giorni

L'evento è diventato per molti un appuntamento fisso, fra enogastronomia e pesca