Al Circolino di Carpani il Premio Città di Portoferraio

Premiati Fabrizio Antonini e Giuliano Meo. Premio alla memoria per Cristina Parrini

Tutto pronto per l’annuale edizione del Premio Città di Portoferraio. L’evento sarà al Circolo ricreativo di Carpani, a Portoferraio, locale gentilmente concesso, alle ore 17 di domenica 20.11, con ingresso libero. E all’interno della performance musicale, che sarà eseguito dalla Filarmonica Pietri, si terrà il Premio, per rilanciare l’impegno formativo nato nel 1990 nel Comprensivo Pertini, in una classe terza della scuola media Pascoli. Il concerto, diretto dal Maestro Manrico Bacigalupi, prevedrà undici brani gioiosi e di valore, anche di livello internazionale, per creare il giusto clima di festa. Nell’intervallo saranno premiati i personaggi esemplari, e i designati sono Fabrizio Antonini, personaggio poliedrico che ha svolto molti ruoli nel lavoro, per poi diventare un protagonista nel volontariato. Impegnato nella Filarmonica Pietri, nel sindacato pensionati della Cgil, nel Circolo Pertini e di recente nell’Auser. Altro premiato sarà Giuliano Meo, noto segretario comunale che ha dedicato ogni sua energia alla città, con elevata professionalità, dedito pure al volontariato nella Misericordia locale. Poi due ex insegnanti, due sorelle, Loredana e Donatella Maffoni, impegnate alle elementari, per la crescita positiva di varie generazioni di studenti e pure loro dedite ad impegni extra con l’università dell’età libera, presso Bibliolandia della coop e altro. Inoltre premiazione alla memoria per Cristina Parrini, donna di valore che ha dedicato la sua giovane vita alla famiglia in modo esemplare e alla comunità, con le sue lezioni di danza e il volontariato rivolto ai disabili del Congo. Infine un riconoscimento altrettanto importante, il Premio Elba, assegnato al Comitato degli ucraini, guidato da Taras, per l’accoglienza di donne e bambini provenienti dal paese colpito dalla guerra, che insieme ad altre associazioni locali come la Caritas e “Insieme per l’Elba”, impegno sostenuto pure dai Comuni Isolani. Una attività tesa a rendere migliore l’inserimento di questi profughi in difficoltà, nel tessuto sociale elbano e in totale sull’isola sono arrivate oltre 200 persone, attualmente ne sono rimaste un centinaio e hanno bisogno di queste assistenze essendo state inserite presso parenti o anche da elbani, che hanno messo a disposizione servizi e alloggi.

Le segnalazioni dei personaggi meritevoli possono essere fatte da studenti e insegnanti, dal Comune di Portoferraio, dal Comitato dei Premiati, dalla Filarmonica, dalle parrocchie locali, dai sindacati pensionati Cgil e Cisl e dal Circolo Pertini. Le assegnazioni finali del premio sono decise da una commissione formata dal mondo della scuola e del Comune.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Open Day per conoscere leunità cinofile di soccorso nautico

Si terrà a Marina di Campo domenica 27 settembre. Tutte le informazioni necessarie

Passeggiata con l’Auser alle Fortezze di Cosimo de Medici

L'appuntamento è il 24 novembre alle 14.30 nella piazzetta di benvenuto agli ospiti

Scoprire i segreti delle piante con un corso online gratuito

"Botanica per tutti", in collaborazione tra World Biodiversity Association e Parco