Consorzio di Bonifica, in arrivo avvisi di pagamento

Sono relativi al 2022, serviranno a finanziare l'attività di manutenzione dei fossi

Il  Consorzio di Bonifica 5 Toscana Costa comunica che in questi giorni sono in consegna, attraverso Poste Italiane, gli avvisi di pagamento bonari relativi all’anno 2022. Il contributo richiesto, ai sensi della L.R. 79/2012, è finalizzato alle attività di manutenzione ordinaria e di vigilanza che l’ente svolge sul reticolo idrografico in gestione, per assicurare lo scolo delle acque, la salubrità e la difesa idraulica del territorio e la regimazione dei corsi d’acqua naturali.I 197.851 avvisi di pagamento emessi interessano n° 854.216 immobili tra fabbricati e terreni censiti all’interno del perimetro di contribuenza, per un gettito complessivo per l’Ente di € 7.645.139,32. Con il Contributo consortile viene finanziata l’attività quotidiana che il Consorzio 5 Toscana Costa svolge, con il proprio personale e i propri mezzi, su 2700 Kmq di territorio, diviso in 41 comuni (4 province), su cui si sviluppano 3300 km di corsi d’acqua compresi quelli di competenza regionale (fiume Cornia, fiume Pecora ed affluenti). I lavori programmati nel 2022 (in corso di esecuzione), rispetto al 2021, sono incrementati di circa il 10 %.Il Consorzio gestisce anche 7 impianti idrovori dislocati nei Comuni di Livorno, Rosignano Marittimo e Piombino, 22 casse di espansione e ha il compito di soddisfare il fabbisogno idrico di molte aziende agricole della Val di Cornia, attraverso 5 distretti irrigui in grado di mettere a disposizione acqua per le coltivazioni in essere. Sono in atto progetti di sviluppo collettivo sul riutilizzo delle acque reflue, l’incremento della disponibilità idrica, l’adeguamento degli impianti e l’estensione degli invasi.

I mutamenti climatici e l’accentuato processo di urbanizzazione incrementano la fragilità idrogeologica moltiplicando episodi di dissesto come frane e allagamenti rendendo evidente quanto le attività di manutenzione dei corsi d’acqua svolte dall’Ente di Bonifica assumono sempre più importanza strategica per la crescita economica di un territorio e per la sicurezza delle persone e delle cose. “I cambiamenti climatici influenzano sempre più il nostro territorio, siamo passati dalla siccità ad eventi di pioggia che rischiano di causare dissesti e ingenti danni – dichiara il Presidente Giancarlo Vallesi – Sempre più le competenze del Consorzio risultano essenziali per portare avanti gli interventi di manutenzione quotidiani e costanti dei corsi d’acqua”.

 

Gli avvisi recapitati in questi giorni ai consorziati hanno allegato il bollettino pagoPA che può essere utilizzato sul territorio (Poste, Banche e Esercenti Convenzionati) oppure online tramite la piattaforma regionale OpenToscana, l’App IO dei servizi pubblici, tutte le App dei pagamenti abilitate o direttamente dal sito consortile www.cbtoscanacosta.it dove è possibile reperire tutte le informazioni a riguardo

 

Si ricorda che la scadenza per il pagamento del tributo è al 30 novembre 2022 ed è deducibile dalla dichiarazione dei redditi.

 

Per ulteriori informazioni è possibile contattare il numero Verde 800-689840 dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 18.
Il ricevimento al pubblico sarà disponibile presso gli uffici di Venturina Terme dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 12:00 e il martedì e giovedì dalle 15:00 alle 16:30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Il Parco è stato confermato destinazione turistica sostenibile

La cerimonia a Bruxelles, rilasciata Carta Europea del Turismo da Europarc Federation

Tribunale, ufficializzata la proroga dal ministro Nordio

Landi: "E' una prima vittoria verso l'auspicata stabilizzazione della sede elbana"

Record di visitatori nei Musei civici, oltre 48.000 presenze

Registrato un incremento dei visitatori del 30% rispetto all'anno precedente. I numeri