“Spazi Ibridi. Quali confini?” Meeting di ricerca all’Elba

L'evento è dedicato a tutte le associazioni, cooperative, istituzioni, scuole del territorio

Giovedì 20 e venerdì 21 ottobre presso l’ostello L’Elba del Vicino a Rio Marina, in via Don Minzoni n. 5, si terrà il meeting di ricerca dal titolo “Spazi Ibridi. Quali confini?”. L’evento è dedicato a tutte le associazioni, cooperative, istituzioni, scuole del territorio elbano, ma non solo, che a vario titolo si occupano di educazione, servizi sociali, integrazione e animazione sociale nei contesti più diversi.
Saranno due giorni di talk, laboratori, confronti, approfondimenti su temi che accomunano pratiche e territori geograficamente e socialmente diversi con l’intento di mettere al centro il tema dell’educazione dei giovani. Per l’isola d’Elba ci si darà appuntamento nei locali di L’Elba del Vicino a Rio Marina da cui ci si collegherà in video conferenza ad altre realtà del territorio nazionale, per confrontarsi sulle proprie esperienze lavorative.

Il meeting sarà l’occasione per capire insieme quello che oggi si tende a definire uno spazio ibrido, come funziona, da chi è abitato dando visibilità alle tante nuove modalità di “essere spazio”. Le modifiche sociali e relazionali introdotte con l’irrompere della pandemia hanno portato nel 2021 a realizzare il primo meeting di ricerca Spazi Ibridi, promosso dal Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata dell’Università di Padova insieme alla cooperativa Il Raggio Verde.

In questa seconda edizione del meeting diffuso, restituiremo i risultati del lavoro di ricerca prodotto con i dati raccolti lo scorso anno e, senza porci particolari domande, li collocheremo in un ambito tematico che riteniamo essere al tempo stesso d’attualità e tipico dei luoghi in cui operiamo: i confini. L’idea di confine, di limite, di separazione o di orizzonte possibile è la suggestione a partire dalla quale vogliamo condividere una ulteriore dimensione di riflessione, tra rappresentazione e realtà, degli Spazi Ibridi.

Il 20 e 21 ottobre prossimi, 14 spazi su 7 regioni d’Italia indagheranno il tema nei 9 gruppi di lavoro che si terranno simultaneamente. Hub di comunità, coworking, biblioteche sociali, centri di ricerca e culturali, incubatori di idee, di arte, impresa e centri di innovazione di diversa natura si interrogano sul proprio essere “ibridi”, ovvero sulla capacità di generare valore attraverso la contaminazione tra profili, target e attività diversi.

Nei due giorni di svolgimento di Spazi Ibridi, si alterneranno momenti di plenaria, on line, con approfondimenti e visite all’interno dei 14 spazi coinvolti, selezionati a seguito di una call pubblica:
L’Elba del Vicino (Rio Marina – Li), Officina delle Arti Audiovisive (Parma), WakeHub (Lendinara – Ro), Cult Community Hub (Perugia), Il Turco (Ferrara), Cantiere 26 (Arco – Tn), Relabvideo (Rovereto – Tn), La Rotonda Community Hub (Bolzano), COOLtour (Bolzano), Viale Ramazzini 33/VR33 (Reggio Emilia), SpazioGiovani#1 (Nuoro), I Bagni Pubblici di Via Aglié (Torino). Il tema verrà sviluppato con interventi puntuali di esperti, ma anche da suggestioni provenienti da contesti altri, quali il mondo del giornalismo, del game design e del teatro. In programma interventi di Angelo Turco, Dario Fabbri, Michele Marangi, Fabio Viola, Elisabetta Ghedin, Giulia Innocenti Malini, Marina De Rossi, Michele Marmo e Stefano De Stefani, Miguel Belletti, Carlo Andorlini e Barbara di Tommaso.
www.spaziibridi.it

Per informazioni maggiori, iscrizioni all’evento, chiarimenti potete contattare la dr.ssa Michela Caristi, cell 348 158 9655 mail: info@elbadelvicino.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Feste Natalizie, tutti gli appuntamenti di Marciana Marina

Eventi organizzati dai cittadini, dalla Pro Loco e dalla Parrocchia di Santa Chiara d’Assisi

Natale ad Arte, gli appuntamenti in occasione delle feste

Ricco calendario di eventi per grandi e piccini dal 9 dicembre al 7 gennaio

Storie sotto l’albero, letture ad alta voce per bambini

Promossa dal comune e dalla sezione ragazzi della Biblioteca Foresiana