Rigassificatore Piombino, “Il progetto non dà rassicurazioni”

Landi: "Il commissario/presidente della Regione intervenga per difendere la sua gente"

Il consigliere regionale Marco Landi

Il consigliere regionale della Lega Marco Landi interviene con una nota sulla questione del rigassificatore di Piombino, riguardo i chiarimenti richiesti dagli Enti preposti sulla sua sicurezza.

“Da mesi, in consiglio regionale e nel dibattito pubblico – scrive Landi –  vado dicendo una apparente ovvietà: le valutazioni sull’impatto del rigassificatore nel porto di Piombino devono provenire da soggetti terzi, non certo da chi ha quella commessa. Che SNAM dica che la nave non creerà problemi è scontato, per ovvie ragioni, Ma ora che cominciano ad arrivare pareri ed osservazioni di istituzioni ed enti pubblici ecco che i dubbi avanzati dai ‘populisti del no a tutto’ trovano conferma. Se Arpat e Autorità portuale chiedono ulteriori dettagli significa che il progetto così com’è non dà sufficienti rassicurazioni. Il Commissario/presidente ne prenda atto, non si trinceri dietro risposte evasive e mostri maggiore cautela e rispetto nei confronti di chi difende Piombino da decisioni prese sulla sua testa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Emergenza energetica, “sarà un grande sforzo collettivo”

Legambiente: "ridurre consumi, abbattere gli sprechi e promuovere fonti rinnovabili"