Phishing

Truffe online: arrivano false mail della Polizia di Stato

Se contattati, non rispondete e rivolgetevi al locale Commissariato di Pubblica Sicurezza

E’ in atto in tutto il territorio nazionale e adesso anche sull’Isola d’Elba, una campagna di phishing, che viene effettuata attraverso l’invio di false mail e messaggi social  che riportano il logo della Polizia di Stato e, in alcuni casi, firmate ad arte da dirigenti della Polizia. Nell’ultima settimana sono numerose le segnalazioni giunte alla redazione di ElbaPress che raccontavano quanto accaduto. Il falso messaggio intima al destinatario di rispondere alla mail per avere informazioni in merito ad un’indagine di pedopornografia in cui lo stesso sarebbe coinvolto.Lo scopo è quello di causare agitazione inducendo la vittima a ricontattare i truffatori ed esporsi così a successive richieste di denaro e a volte anche alla divulgazione dei propri dati personali. Il modo di operare benché strano, (nessuna forza di Polizia contatta i cittadini con mail) a volte raggiunge lo scopo. Quindi attenzione, se ricevete una mail di questo tipo, rivolgetevi al locale commissariato che potrà aiutarvi. In ogni caso non rispondete e non date i vostri dati paersonali.

Foto Questure Polizia di Stato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Acqua razionata a Marciana Marina, divieto uso improprio

Vietato l'uso per scopi diversi da quelli igienico-domestici fino al 15 settembre

Samuele e Tito primo binomio nel soccorso nautico

 Hanno conseguito il brevetto di Unità Cinofila Operativa CSEN con grande successo