Portoferraio

Simulazione di reato, elbano denunciato dai carabinieri

Sottrae i gioielli della compagna e li vende fingendo un furto. Rischia tre anni

Repertorio

Alcuni giorni fa aveva addirittura formalizzato una denuncia di furto in abitazione presso la Stazione Carabinieri di Portoferraio, dichiarando di presumere che i malfattori fossero entrati forzando una zanzariera trovata danneggiata e di essere stato derubato di diversi monili in oro di proprietà della compagna convivente, oltre che di 1.000 Euro in contanti. I successivi accertamenti condotti dai militari nel tentativo di individuare i responsabili del reato, hanno però consentito di rilevare alcune incongruenze nelle dichiarazioni rilasciate dal trentunenne portoferraiese. Sentito nuovamente dai carabinieri per chiarire alcuni aspetti della dinamica, messo alle strette a seguito di ingiustificabili contraddizioni emerse dal suo racconto, P. F. ha confessato di aver inventato tutto per appropriarsi degli oggetti in oro della compagna, versati poi presso un locale “compro oro” in cambio di diverse centinaia di Euro.
L’uomo è stato pertanto denunciato alla Procura della Repubblica di Livorno per simulazione di reato, rischiando ora una pena che va da uno a tre anni di reclusione.
I Carabinieri della Stazione di Portoferraio hanno sanzionato amministrativamente anche il “compro oro”, per aver omesso di identificare il cliente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Acqua razionata a Marciana Marina, divieto uso improprio

Vietato l'uso per scopi diversi da quelli igienico-domestici fino al 15 settembre

Samuele e Tito primo binomio nel soccorso nautico

 Hanno conseguito il brevetto di Unità Cinofila Operativa CSEN con grande successo