Davide Montauti: “Mi ricandido a sindaco di Campo Elba”

Il sindaco uscente: "La mia una lista civica, nessun partito potrà metterci la bandiera"

Davide Montauti ha deciso di ricandidarsi a Campo nell’Elba. Eletto cinque anni fa l’architetto campese ha intenzione di proseguire nel suo percorso amministrativo, e si riproporrà agli elettori il prossimo 12 giugno. Ecco la nota con la quale il sindaco uscente annuncia la sua ricandidatura.

“Ho deciso di ricandidarmi per consolidare il percorso iniziato cinque anni fa.

È stata una scelta meditata, maturata nel tempo e frutto di profonde riflessioni. Oggi sono convinto che un altro mandato potrebbe permettere a me e alla mia squadra di consolidare gli obiettivi già raggiunti e lavorare per concretizzare altri progetti. Sono soddisfatto dei risultati conseguiti in questi cinque anni ma sono consapevole anche delle difficoltà che abbiamo dovuto superare. Per questo la mia decisione nasce da un profondo senso di responsabilità e dalla convinzione che amministrare un piccolo Comune come il nostro è una sfida quotidiana che richiede impegno, spirito di abnegazione, umiltà e pazienza. Quando decisi di candidarmi cinque anni fa non sapevo quanto poteva essere grande il carico di responsabilità e di impegno che poteva derivare da diventare Sindaco di un piccolo comune come Campo nell’Elba. Oggi sono consapevole del grande privilegio che mi è stato riconosciuto dalla Comunità campese e spero di essere stato all’altezza del mandato. A chi mi rimprovera che potevo fare di più e meglio rispondo quello che dico a me stesso la sera prima di andare a letto “posso dormire tranquillo perché anche oggi non potevo fare più di quel che ho fatto”.

Per questo sono sereno e affronto questa nuova campagna elettorale con lo spirito di chi guarda al futuro senza dimenticare gli insegnamenti del passato. Qual è l’obiettivo più importante? Gettare le basi per costruire un futuro sostenibile per le nuove generazioni, oggi più che mai un obiettivo imprescindibile. Ci lasciamo alle spalle una pandemia che ha segnato in maniera indelebile le nostre vite e oggi dobbiamo confrontarci con le immagini atroci di una guerra che nessuno avrebbe mai voluto vedere. Ci saranno delle conseguenze per tutti e a noi spetta il compito di individuare le strategie migliori per costruire un futuro sostenibile che garantisca salute, formazione, sicurezza, giustizia sociale e benessere a questa piccola Comunità. È fondamentale, per il futuro, riuscire a fare progetti che intercettino le finalità e i finanziamenti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Solo così potremo valorizzare il nostro prezioso patrimonio di natura, storia e cultura e offrire ai nostri giovani opportunità di crescita, formazione e lavoro.

La mia sarà una lista civica e nessun partito potrà metterci la bandiera.  Ci mettiamo a servizio della Comunità e stiamo lavorando affinché il nostro sia un percorso condiviso e partecipato. Il nostro obiettivo è quello di coinvolgere nel progetto tutti i cittadini che hanno voglia dare il loro contributo per Campo, per le sue frazioni, per l’Elba e questa è una scelta che rispecchia me e tutta la mia squadra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Medici elbani: “Continuiamo con questo modello di accesso”

Si andrà in ambulatorio tramite appuntamento e contatto telefonico preventivo

Niente Europeo per la Nazionale di calcio dell’Isola d’Elba?

Il torneo sarebbe a rischio organizzativo per probelmi di politica internazionali

Marevivo annuncia: approvata la legge Salvamare

Il Senato della Repubblica ha infatti approvato in via definitiva il Disegno di Legge