Porto Azzurro

“L’esperienza delle ambasciatrici dell’I.C. Carducci

Dopo Erasmus +Harmony - costruiamo wellness, imparando dalla natura

Rientro dalla seconda mobilità Erasmus + I.C. “Carducci” di Porto Azzurro ad Agliana: l’esperienza delle ambasciatrici dell’Istituto
Si è conclusa la seconda mobilità di alunni dell’I.C. “Carducci” di Porto Azzurro nell’ambito del progetto Erasmus + “Harmony – Costruiamo wellness, imparando dalla natura”.
Cinque alunne di classe quinta primaria e prima secondaria di I grado hanno frequentato per un’intera settimana ad Agliana, in provincia di Pistoia, l’Istituto Comprensivo “Sestini”, con il quale esiste un’amicizia e un rapporto di collaborazione da diversi anni.
Le nostre piccole ambasciatrici non erano i soli ospiti: in questa settimana speciale, infatti, erano in visita anche allievi e docenti della scuola di Dderi in Galles, che il nostro Istituto ha recentemente ospitato nella settimana di gemellaggio Italia-Galles e dalla scuola internazionale di Lubiana, in Slovenia, dove si era svolta la prima mobilità del Progetto Erasmus nel mese di marzo di quest’anno.
Prima della partenza le classi coinvolte nel Progetto hanno lavorato sul tema della biodiverisità e in particolare sul tema delle api, con un concorso interno tra i loghi realizzati dagli alunni. Il logo scelto ha partecipato al contest tra quelli di tutte le scuole presenti ad Agliana, al termine del quale è risultato vincitore quello della scuola slovena.
Nei giorni trascorsi ad Agliana le piccole ambasciatrici del Carducci Margot Del Bono, Emilia Heyduk, Chiara Rebua, Martina Savona e Lidia Serafino, si sono dedicate allo scambio di esperienze di ricerca e produzione di manufatti su questi argomenti. C’è stata anche una visita presso un laboratorio di produzione di miele in cui gli alunni hanno assistito ad una lezione in diretta sulla produzione del miele, grazie alle arnie didattiche presenti e ai macchinari che vengono utilizzati per giungere alla realizzazione del prodotto finale.
Oltre alle attività svolte nei plessi dell’Istituto ospitante, tra le quali anche delle sessioni di composizione di musica elettronica e una dance session, una giornata è stata dedicata alla visita del centro storico di Firenze e delle sue meraviglie.
Ovviamente per le alunne è stata un’esperienza proficua di socializzazione, apprendimento e di nascita di nuove amicizie. Un ringraziamento speciale va al personale dirigente e docente dell’I.C. “Sestini” di Agliana e alle famiglie che hanno ospitato le nostre alunne, con le quali si è creato un rapporto intenso, come testimoniato dagli abbracci e dalle lacrime al momento dei saluti. L’esperienza ha sicuramente comportato un arricchimento da un punto di vista personale e professionale anche per i docenti accompagnatori Giorgia Bruni e Pierluigi Martano, che hanno avuto modo di raccogliere nuovi spunti di lavoro.
Questa opportunità formativa, così come le precedenti e quelle che ci saranno in futuro, dimostrano che la scuola deve essere un cantiere di esperienze significative basate sullo scambio, confronto e condivisione di buone pratiche, con ricadute positive sull’intera comunità educante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Grande festa per i maturandi al liceo delle scienze umane

Sulla scalinata di Napoleone consegnate alcune targhe e poi un party dolce e amaro

Progetto “Burattini in classe”, lo spettacolo finale

Conclusa l'attività destinata agli alunni della scuola Secondaria Marchesi