Capoliveri

L’arte della politica, sottomettere il nemico senza combattere

di Ruggero Barbetti

Sicuramente qualcuno oggi festeggerà ma per Capoliveri è un giorno triste in cui è stata uccisa la democrazia ed è stato impedito ad una parte dei cittadini di poter esprimere le proprie idee.
E se non c’è una seconda lista non è certo perchè non eravamo in grado di presentarla, come dicono i nostri avversari, ma perchè è stata fatta una scelta precisa e cosciente dopo gli ultimi accadimenti giudiziari che hanno colpito amministratori e funzionari.(………)
Stranamente due candidati con Montagna, cinque anni fa erano in Lista con Gelsi e me, ora avranno cambiato idea oppure…..
E ai cittadini chiedo di iniziare a ragionare e a porsi la domanda sul perchè non sia stata presentata una seconda lista. Di sicuro ognuno di loro conosce e comprende la motivazione ma se non lo capisce glielo dico io: non era ancora il momento!!
Presto verranno tempi migliori.
Finisco con una facile previsione: mi colpisce la nuova candidatura di Montagna a Sindaco, (………)  Forse un passo indietro avrebbe evitato un’altra brutta figura a Capoliveri.
Ma di questo non è fregato nulla a nessuno.

Una risposta a “L’arte della politica, sottomettere il nemico senza combattere

  1. Marcello Camici Rispondi

    Non si capisce niente perché a Capoliveri non è presente una seconda lista. Un fatto grave per la democrazia una sola lista

    11 Maggio 2024 alle 18:31

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Sinistra Italiana, rosso-verde in campo per la lista Zini

di Francesco Ghini, Segretario di Sinistra Italiana Circolo Valdicornia-Elba