“Insiemi – Open Week Piccoli Musei”, il progetto

Mercoledì 15 Maggio, alle 16.30 alla Pinacoteca Foresiana di Portoferraio

“Insieme è più facile”, che ha coinvolto i ragazzi/e delle quinte classi della scuola primaria e delle scuole secondarie di 1° e 2° grado (medie e superiori) in orario extra-scolastico, è un progetto promosso dall’amministrazione comunale di Portoferraio, curato e gestito dalla cooperativa sociale Arca di Firenze con il supporto di S.M.Ar.T, Sistema Museale dell’Arcipelago Toscano, la cui realizzazione è stata possibile grazie ad un finanziamento di 10.0926,64 euro messo a disposizione dal Ministero della Famiglia. I ragazzi delle quinte classi della scuola primaria, durante l’inverno, hanno potuto svolgere numerosi laboratori didattici mettendosi alla prova e lavorando sull’aggregazione, la socializzazione e l’aiuto tra pari. Proprio nell’ambito di questo progetto, i giovanissimi partecipanti – sotto l’occhio e la guida di educatori attenti – hanno avuto modo di confrontarsi anche col mondo dell’arte e dell’espressione di sé attraverso narrazioni trasversali e differenziate. La presentazione del progetto, realizzato in collaborazione coi Musei civici di Portoferraio, sarà l’occasione per promuovere anche “Insiemi – Open Week Piccoli Musei”, una settimana pensata dall’Associazione Nazionale Piccoli Musei per favorire una maggiore conoscenza di questa realtà e delle numerose strutture museali “minori”, sparse sul territorio nazionale, che ne fanno parte. In occasione dell’evento, che si terrà mercoledì 15 maggio, alle 16.30 alla Pinacoteca Foresiana, saranno svolte visite guidate alla struttura, immersioni nei quadri e molte altre attività gratuite e aperte a tutti.

“Quella fra didattica laboratoriale, arte museale e progetti di inclusione – afferma la direttrice di S.M.Ar.T Valentina Anselmi – è una formula che si è rivelata vincente. Abbiamo creato davvero tante occasioni di avvicinamento e di condivisione, nelle quali i più piccoli hanno avuto modo di fare esperienza dell’altro e di sé. Attraverso l’arte e la cultura si possono abbattere pregiudizi e diversità, rendendo i musei dei luoghi davvero accessibili a tutti, dei punti di forza per il territorio e le comunità”.

“Un bellissimo risultato per il Comune di Portoferraio – aggiunge l’assessora all’Istruzione Chiara Marotti – che ci ricorda quanto siano fondamentali le politiche di sostegno e inclusione nei confronti delle famiglie e degli studenti. Dar modo ai ragazzi di poter accedere, senza differenze, ai servizi e alle possibilità che la società offre è un compito ed un dovere di chi fa politica e crede nel valore centrale della scuola come luogo di crescita”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

“L’esperienza delle ambasciatrici dell’I.C. Carducci

Dopo Erasmus +Harmony - costruiamo wellness, imparando dalla natura

“Siamo solo tre bambini” la conclusione del progetto

Alla libreria Mardilibri con la partecipazione della classe I A del Liceo Scientifico Foresi

Trekking per studenti alle “Scienze Umane” del Foresi

Da Viticcio a Procchio con sosta alla Biodola. Fatica si ma che spettacolo