Corso di formazione per docenti su neuroeducazione

All'interno del programma Erasmus + con Jesus C. Guillen, astrofisico

Come fa il cervello ad imparare? Le emozioni influiscono sull’apprendimento? E’ Possibile migliorare l’attenzione? Il cervello dell’adolescente impara alla stessa maniera del cervello di un adulto? A queste ed altre domande risponderà il Prof. Jesus C. Guillen, astrofisico specializzato in Neuroeducazione e docente presso le Università di Barcellona e Madrid, durante le giornate di formazione per il personale docente delle scuole elbane organizzate dall’ITCG Cerboni dal 20 al 23 Maggio.
Grazie ai fondi europei, la commissione Erasmus Plus dell’Istituto ha fortemente voluto la presenza di un esperto internazionale per permettere ai docenti una formazione di ampio respiro, basata sulle conoscenze scientifiche più recenti. Il Prof. Guillen offre una prospettiva educativa nuova, dove si considera fondamentale prestare attenzione ai bisogni emotivi, sociali e fisici di tutti i bambini e adolescenti, ponendo l’accento sull’importanza di imparare per tutto l’arco della vita. Il corso di formazione è articolato in due giornate: si può scegliere di partecipare o il 20 e 21 oppure il 22 e 23 maggio dalle 15 alle 18.
Felice di dare la possibilità di crescita a tutto il personale educativo delle scuole elbane, la commissione Erasmus Plus invita docenti ed educatori a partecipare alla formazione.

Per informazioni: erasmus.plus@itcgcerboni.com
Per le iscrizioni: https://forms.gle/Rt5iHcb8bUYvdo9JA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

ForesYoung, l’arte della Foresiana presentata dai ragazzi

Il progetto delle classi quinte del Liceo delle Scienze Umane R. Foresi di Portoferraio

Hypno, un laboratorio di scrittura al Liceo scientifico

L'iniziativa in un incontro online tenutosi al Grigolo con Alessandro Pasquinucci

Open Day ITCG Cerboni, “Un passaporto per il futuro”

La giornata ha avuto il senso di infondere fiducia e orientare alla scelta i futuri studenti