Autosole 2.0, la scuderia in gara con Volpi e Galleni

Il pilota di Portoferraio, quinto al “Maremma”, tra gli osservati principali della gara

 Ancora un doppio impegno, per AutoSole 2.0 nel fine settimana che sta arrivando, con due Skoda Fabia R5 schierate al 57° Rallye Elba, prima prova della serie IRC.  Dopo le ampie soddisfazioni del recente Trofeo Maremma, con due vetture piazzate nella top five assoluta, la squadra di Quarrata riprova ad assaporare sensazioni forti in una delle gare di rally più iconiche al mondo.

Andrea Volpi, si propone con al fianco per la seconda occasione Alberto Mei. Confortato dalla quinta posizione finale di Follonica due settimane fa, prova di nuovo ad inserirsi ai vertici della competizione casalinga, dove negli ultimi anni l’ha fatta da protagonista, facendo da riferimento per tutti. Il portacolori della Proracing dopo la gara test in Maremma è fiducioso in un risultato che possa anche far dimenticare il ritiro della passata edizione.

Al via anche Giovanni Galleni, affiancato per la seconda volta dopo l’esperienza dello scorso rally Aci Monza, da Susanna Nicolini. L’esperto driver di Livorno, per il quale la competizione elbana è quella “del cuore” in quanto fu creazione di suo nonno Dado Andreini, quest’anno ha già preso in mano il volante della Fabia in occasione del Rally del Lazio a Cassino, finendo quinto nella classifica over 55. Le “piesse” elbane saranno occasione giusta per capitalizzare l’esperienza laziale per trovare soddisfazione nel bel mezzo di un plateau di concorrenti di alto livello.

Portoferraio è confermata cuore pulsante della gara, con partenza e arrivo oltre al prevedere la Direzione di Gara, segreteria e sala stampa all’Hotel Airone, in Località San Giovanni, sulla strada che conduce a Porto Azzurro.

La parte orientale dell’isola sarà interessata dalla corsa nella prima giornata di gara, venerdì 26 aprile, con tre prove speciali, due delle quali vedono interessata Capoliveri mentre l’indomani, sabato 27 si correrà nella parte occidentale con il fulcro sul celebre e temuto Monte Perone, sfruttando altre quattro prove. Una soluzione adottata da tempo per non essere troppo invasivi con la normalità della vita elbana, i cui cittadini sono comunque sempre entusiasti di accogliere il “loro” rallye. Partenza da Portoferraio in Viale Elba dalle 17,00, poi appunto tre impegni cronometrati e ingresso al riordinamento notturno dalle 22,45.

Sabato 27 si riprenderà la sfida dalle 9,15 che conterà quattro nuovi impegni, per veder sventolare la bandiera a scacchi dell’arrivo dalle ore 16,00 nello stesso luogo.

 

Nella foto: Volpi in azione al Trofeo Maremma (foto AmicoRally)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Rallye, Bizzarri e Lanera pronti per il Rally di San Marino

L'esperto driver e la copilota elbana al via di una delle gare europee più apprezzate

Rally Elba Storico-Trofeo Locman Italy, le prime novità

La gara il 27 e 28 settembre partirà da Porto Azzurro e arriverà in centro a Capoliveri

La “Lancia”, un pezzo di storia anche del Rally dell’Elba

“Lancia Ypsilon Rally 4" sarà sul mercato a maggio 2025. Un clamoroso ritorno