Walk in Sound, si conclude all’Elba il progetto vincitore

di Fondazione Italo Bolano

A DIMORA – residenze, transiti, percorsi della Fondazione Italo Bolano, a cura della direttrice artistica Erica Romano, vincitore del bando Toscanaincontemporanea2023 della Regione Toscana, realizzato in collaborazione con SMArT – Sistema Museale dell’Arcipelago Toscano, è un progetto che intende costruire un ideale ponte creativo tra Prato e l’Isola d’Elba, luoghi in cui la Fondazione stessa opera, attraverso un programma di residenze che coinvolge i giovani creativi Francesco Dendi (Prato, 1986), attore, regista e performer che vive e lavora a Prato, e Gabriele Diversi (Portoferraio, 1995), artista visivo che vive e lavora a Berlino ed elbano di origini, i quali hanno scambiato idealmente le proprie “dimore creative” per un breve periodo di ricerca e sperimentazione che ha permesso loro di incontrare nuovi pubblici e proporre processi di ricerca e nuove produzioni in continuità con i luoghi e la loro intima storia, sottolineando la potenziale relazione di scambio e mediazione tra artisti, cittadinanza e territorio.
Giunto alla sua fase conclusiva, il progetto riporta l’artista Francesco Dendi all’Isola d’Elba per perfezionare l’opera performativa Walk In Sound – frequenze del paesaggio, nata la scorsa estate nell’ambito del progetto “Italo Bolano Open Access: strategie innovative per l’accessibilità” vincitore del PAC2021, Piano per l’Arte Contemporanea, promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura , che ha permesso nel corso dell’agosto 2023 il riallestimento di un’importate collezione di ceramiche donate da Italo Bolano al Comune di Portoferraio, avvalendosi di strumenti digitali innovativi quali realtà aumentata, audio guide, video LIS e altro, dando vita allo Spazio Bolano all’interno delle Fortezze Medicee: un luogo nuovo dedicato alla creatività contemporanea.
Walk In Sound, progetto site-specific audio-sonoro e performativo che indaga il paesaggio visibile e udibile elbano, grazie al nuovo contributo regionale verrà tradotto in un’opera permanente, grazie alla messa a punto di una piattaforma online per la fruizione libera e gratuita delle tracce che accompagnano il pubblico nel percorso di visita delle Fortezze.
Si tratta di un lavoro partecipativo e immersivo che mette insieme, in un atto unico, la parola, il suono e l’immagine, grazie alla creazione di tracce con suoni campionati sull’isola e un testo autoriale che intreccia lo sguardo lirico e poetico dell’artista sul paesaggio isolano con una lettura personale del monumento storico e una profonda riflessione sul tema del processo creativo ispirandosi all’arte gestuale di Bolano.
Il pubblico è invitato ad ascoltare stando in cammino, porgendo attenzione ad un’opera nata e sviluppata sull’Isola per l’Isola, che si confronta con spazi non dediti tradizionalmente all’arte contemporanea e rendendo ogni luogo inclusivo e fruibile da pubblici tra loro diversi ed eterogenei.
L’artista Francesco Dendi ripeterà con il pubblico l’esperienza del percorso dal Forte Falcone alle Fortezze Medicee con tre repliche straordinarie della performance (gratuita, compresa nel biglietto d’ingresso delle Fortezze)
venerdì 15 e sabato 16 marzo alle ore 10.30, dedicate in particolare alle scuole secondarie di II grado, e sabato 16 marzo alle ore 17.00 aperta a tutti.
Il lancio della piattaforma online è invece previsto a partire dal mese di aprile.
Nell’ottica di un rinnovamento dell’offerta culturale, infine, il progetto A DIMORA intende proporre alle comunità locali nuove pratiche di fruizione e conoscenza attraverso i diversi linguaggi contemporanei capaci di abbracciare il passato valorizzandone il senso ultimo e la funzione, mentre agli artisti stimoli, sfide e strumenti alternativi per sviluppare le proprie ricerche a contatto con le persone e le esigenze dei territori dove vanno ad operare o ad inserirsi, al fine di promuovere un avvicinamento di nuovi pubblici all’arte contemporanea e ampliare la prospettiva verso un incontro storico-artistico e critico tra generazioni.
Ringraziamo il Comune di Portoferraio e la Società Cosimo de Medici per l’apertura straordinaria per l’occasione.
Per partecipare occorre una prenotazione, l’evento è a numero chiuso per ovvi motivi di spazio.
per le scuole superiori: max 30 persone : 15 marzo ore 10.30 | 16 marzo ore 10.30
per tutti: max 25 persone: 16 marzo ore  17.00
prenotazione obbligatoria; partecipazione gratuita con biglietto d’ingresso delle Fortezze
(per costi, riduzioni e gratuità: https://www.museiarcipelago.it/musei/fortezze-medicee/)
Inizio del percorso: biglietteria del Forte Falcone, Via del Falcone, 7-9 – Portoferraio
Info e prenotazioni: 334 3442621 | 347 0393170 | arte@italobolano.com
Info e prenotazione per le scuole: info@visitaportoferraio.it | 379 2923289 | info@museiarcipelago.it

Una risposta a “Walk in Sound, si conclude all’Elba il progetto vincitore

  1. Annamaria Balducci Rispondi

    La biglietteria delle fortezze in questo periodo è chiusa, i telefoni indicati non rispondono quindi come si fa per prenotarsi?
    Io sono residente.
    Grazie.

    6 Marzo 2024 alle 15:37

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Ingegno e passione, omaggio ai Foresi a “Archivissima”

di Gestione Associata degli Archivi comunali dell'isola d'Elba

Laura Ballini all’Open Air Museum Italo Bolano

Giovedì 13 alle ore 18 nella galleria del museo inaugurazione della mostra personale

Una mostra alla Gran Guardia per ricordare Flavia Gattoli

L'esposizione sarà inaugurata il 30 marzo alle ore 17 e resterà fino al 6 aprile