Rally internazionale, sia nel moderno che nello storico

Ad aprile l'IRC entra nella Mitropa Cup, a settembre lo "storico" torna Europeo

 Due competizioni iconiche, due competizioni che avranno sempre più il respiro internazionale, proseguendo l’intento di promuovere sempre più il territorio mediante il motorsport, mediante i rallies, il settore per il quale l’Isola d’Elba è un’icona a livello mondiale.

Si inizierà ad aprile, il 26 e 27 per la 57^ edizione del Rallye Elba-Trofeo Bardahl, di nuovo inserito nel calendario della International Rally Cup. Già aveva fatto parte anni fa della serie, lo scorso anno vi fece ritorno con grande soddisfazione di immagine come anche in termini di adesioni. Sulla spinta di questi nuovi stimoli, anche il territorio ha avuto beneficio in termini di immagine e soprattutto di presenze sull’isola al seguito della competizione, consolidando il ruolo della gara appunto sotto l’aspetto dell’incoming emozionale legato ad essa.

Quest’anno si riparte con sempre maggiore slancio, annunciando che la gara, di nuovo prima prova dell’International Rally Cup, sarà anche valida per la Mitropa Rally Cup, la celebre serie che comprende diverse competizioni centro europee di alto valore. Sarà la prima volta, che il Rallye Elba ne farà parte, certamente la gara isolana sarà uno stimolo forte per gli iscritti a partecipare ad un rally iconico e ricco di storia. Peraltro, saranno ammesse anche le vetture storiche. Della Mitropa Rally Cup il Rallye Elba sarà il terzo dei dieci appuntamenti in calendario, dopo i primi due in Austria.

Passata l’estate si arriverà al 26-28 settembre, il ventaglio temporale del XXXVI Rallye Elba Storico-Trofeo Locman Italy, da anni cardine del Campionato Italiano Rally Autostoriche ed anche di quello continentale.  La notizia che tutti volevano è quella che la gara, riconfermata nel “tricolore”, tornerà a far parte del Campionato Europeo, dopo un anno “di pausa”. Un ritorno salutato da tutti con soddisfazione ed al rally classico sarà ovviamente affiancato il “Graffiti” di Regolarità, anche in questo caso un caposaldo non solo nazionale della disciplina.

Nel Campionato Italiano il Rallye Elba Storico sarà la settima e penultima prova mentre in ambito continentale sarà anche in questo caso la settima delle nove a calendario.

“Dopo un 2023 di grandi numeri e di grandi soddisfazioni sotto l’aspetto mediatico e di forte sostegno da tutto il territorio elbano – commenta Luciano Fiori, presidente di Aci Livorno Sport – siamo pronti ad affrontare una nuova ed esaltante stagione. Riconfermato il “moderno” nell’IRC, che lo scorso anno ha portato ad un forte aumento di iscrizioni e quindi di presenze sull’isola e salutiamo con grande soddisfazione l’ingresso nella prestigiosa MItropa Cup, un campionato per veri appassionati e sicuramente di forte interesse tecnico sportivo in quanto si svolge in una variegata selezione di importanti rallies continentali. Ma salutiamo con grande orgoglio e soddisfazione il ritorno dello “storico” di settembre nella competizione europea FIA, dopo un anno di pausa. Crediamo fermamente che sia un fattore positivo sia per il campionato stesso che ovviamente per il turismo legato alla gara, alla quale moltissimi piloti continentali sono legati da un affetto smisurato. In tutto questo stiamo già lavorando con le istituzioni per proseguire quanto fatto negli anni scorsi, il 2023 è stato di grande impatto, quest’anno vogliamo alzare l’astic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Nato il 16 Febbraio 1968: buon compleanno Rallye dell’Elba

A 56 anni dalla nascita della manifestazione non cala la passione degli elbani per il rally

Talenti azzurri del motociclismo in allenamento all’Elba

Fra i tecnici federali l'elbano Fabio Pierini. Organizza il Moto Club Isola d'Elba

Pierulivo-Amato al via nel Campionato Italiano Rally Terra

L'equipaggio elbano presente nella competizione italiana con una Peugeot 208 Rally 4