Giovani

Diritto allo studio, partecipate al sondaggio del Forum Elba

Una raccolta dati per le future misure di sostegno agli studenti universitari residenti

Si torna a parlare del Patto per il diritto allo studio, sottoscritto da tutte le amministrazioni comunali attuali dell’isola e dagli organi di informazione locali come Elbapress con i ragazzi e le ragazze del Forum Giovanile dell’Elba – l’organo istituzionale di rappresentanza dei giovani elbani fino ai 26 anni, istituito in accordo tra i sette comuni dell’Elba. 

Il Forum ha recentemente incontrato il sindaco di Marciana, Simone Barbi, per un dialogo molto proficuo su come garantire il diritto allo studio (liceale ed universitario), il diritto alla mobilità attraverso i trasporti, il diritto alla formazione post diploma e sulle prospettive per futuri eventi di interesse giovanile.

In particolare, per quanto riguarda il diritto allo studio universitario, è emersa la necessità di una raccolta dati per mettere a punto e avviare misure di sostegno economico efficaci e sostenibili per tutti quei ragazzi e ragazze che hanno intrapreso un percorso di studi dopo il diploma.

L’invito del Forum è quindi rivolto a tutti gli studenti e le studentesse iscritti ad un’Università e residenti nel comune di Marciana a partecipare al sondaggio attraverso questo link: https://forumgiovanielba.it/vota

“Invitiamo anche tutti i comuni elbani che hanno firmato il Patto per il diritto allo studio” fanno sapere dal Forum “ad organizzare incontri analoghi, in cui saremmo molto felici di lavorare insieme per la nostra comunità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

A Pomonte la 3° edizione del “Carnevale delle Associazioni”

Domenica 4, dalle 11:30, sfilata delle maschere, stand, musica live e tanto divertimento

Inaugurati i nuovi spazi della palestra di Procchio

Abbattute barriere architettoniche, nuovi arredi. Il taglio del nastro del sindaco Barbi

Settimana delle Castagne: la conclusione e i ringraziamenti

Sono state sette giornate intense in cui sono stati proposti ben 18 eventi sul territorio