“La musica si ferma”. In morte di Manrico Bacigalupi

di Claudio Burelli

Da Claudio Burelli, un amico di Manrico Bacigalupi, apprezzato maestro della Filarmonica Elbana, ma anche scrittore di poesie, venuto a mancare nella giornata del 28 dicembre, riceviamo e pubblichiamo:

La musica si ferma
(In morte dell’amico poeta Manrico Bacigalupi)

Sale in alto la sua nota
e la musica si ferma
sbigottita si sofferma
e Il teatro ora si svuota.

La mia penna che non trova
le parole del commiato
con il cuore alterato
dal dolore che già prova.

Lasci dietro un grande vuoto
di persona giusta e proba
arte seria la tua roba
con quel fare sì devoto.

Piange l’Elba e il bel mare
per quel figlio suo adottato
anche il golfo si è agitato
impossibile approdare.

La tua musica nel vento
con le rime e poesie
non ci sono vanesie
sobrietà senza l’accento.

Nella volta su nel cielo
brilli ora senza gelo.

Claudio Burelli
Genova 29 dicembre 2023

2 risposte a ““La musica si ferma”. In morte di Manrico Bacigalupi

  1. Riccardo bacigalupi Rispondi

    Grazie infinite. ❤️Riccardo il figlio di Manrico

    31 Dicembre 2023 alle 11:24

  2. Roberto Galgani Rispondi

    Una parte di noi che si addormenta nella speranza di nuova alba radiosa. Avrai sempre un posticino riservato nel mio cuore, custodito gelosamente come i tuoi versi, le tue note e le nostre Uniformi: la tua verdolina, la mia azzurra.
    Sit tibi terra levitur.

    30 Dicembre 2023 alle 22:11

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *