Annullati i fuochi artificiali, ma scoppia la polemica

L'amministrazione: "Avaria per la nave che porta esplosivi, ma Lanera strumentalizza"

Scoppia la polemica sui fuochi d’artificio dell’ultimo dell’anno. Dopo la richiesta del consigliere comunale Lanera di annullare lo spettacolo pirotecnico in segno di lutto per i decessi dei concittadini avvenuti nelle ultime ore, l’amministrazione comunale fa sapere che i fuochi d’artificio sono annullati sì, ma per motivi tecnici, non essendo disponibile la nave addetta al trasporto degli esplosivi. Zini e  la giunta però, aggiungono nel loro comunicato una polemica che non era trapelata dal consiglio comunale che si è svolto venerdì 29 dicembre, accusando Lanera di strumentalizzazione politica per più di un motivo. Ecco il testo integrale del comunicato dell’Amministrazione comunale.

 

“Purtroppo il previsto e già programmato spettacolo pirotecnico per la festa di Capodanno non si farà. Nella giornata di ieri abbiamo ricevuto comunicazione da parte AGN Energia – Mario Lanera (come da e-mail che alleghiamo) che l’imbarcazione ‘M/N Lampomare Tre’, l’unica autorizzata al trasporto di materiale esplosivo nella tratta Portoferraio-Piombino-Portoferraio, ha avuto un’avaria totale, non riparabile nell’immediato, con conseguente impossibilità di trasportare i mezzi della ditta PIROITALY, incaricata di effettuare lo spettacolo pirotecnico. L’Amministrazione Comunale ha cercato immediatamente, fino a poche ore fa, di trovare possibili alternative al trasporto dei fuochi, interessando soggetti privati ed Enti pubblici, ma, nella ristrettezza dei tempi, non è stato possibile trovare soluzioni praticabili nel rispetto delle normative di legge. Pertanto si è dovuto prendere atto della situazione, assumendo la decisione obbligata di annullare lo spettacolo pirotecnico.
Rimane invece invariato il resto del programma della festa di Capodanno nel Centro Storico con il concerto della tribute band “THE ROCK STAR SHOW” in piazza Cavour, seguito dal DJ Set di Radio 105.
Abbiamo però appreso che il consigliere comunale Luigi Lanera non si è fatto scrupolo di strumentalizzare anche gli ultimi avvenimenti tragici e dolorosi, che hanno colpito la nostra comunità, ai fini di un meschino interesse politico, utilizzandoli per proporre l’annullamento dei fuochi di artificio la notte di Capodanno. Il consigliere Lanera, per ovvi motivi di vicinanza familiare, conosce e conosceva benissimo quale fosse la situazione legata al trasporto dei fuochi, anche perché se ne era parlato a margine del Consiglio Comunale di ieri. Proprio in quel Consiglio abbiamo avuto modo di esprimere tutto il cordoglio e la vicinanza dell’Istituzione Comune alle famiglie di due concittadini scomparsi ricordo le loro figure. Ed anche in quell’occasione il consigliere Luigi Lanera l’ha buttata di fuori, accusando alcune attività commerciali di istigare i giovani al bere e, quindi, di essere in qualche modo corresponsabili di tragici eventi causati da incidenti stradali. Hanno fatto bene, in Consiglio Comunale, la Presidente del Consiglio Delia Scotto, il sindaco Angelo Zini ed il Consigliere Simone Meloni a redarguire il consigliere Lanera per le sue affermazioni inopportune e fuori luogo nel momento in cui si ricordava con commozione, la perdita di Vincenzo e di Manrico.
Vogliamo credere che anche loro ci saranno alla festa di Capodanno.
Buona festa! Auguri di buon anno!!!! L’Amministrazione Comunale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Violenza a Capodanno, la difesa: “No al processo mediatico”

Lettera aperta delle due avvocate dell'accusato: "Si ignora la presunzione di innocenza"

“La nuova Ordinanza dell’ADSP penalizza tutti gli elbani”

L'interpellanza dei consiglieri Meloni e Cetica contro il nuovo regolamento del porto

Permessi di sosta, arriva la sospensione dell’ordinanza

Dopo le critiche dall'Elba, la nota dell'ADSP: "Siamo in cerca di una soluzione equilibrata"