Concessioni demaniali, Marciana proroga fino al 31.12.2024

Il provvedimento riguarda le concessioni demaniali marittime. Le motivazioni addotte

Il 18 dicembre 2023 la giunta comunale di Marciana ha approvato la delibera che differisce al 31 dicembre 2024 il limite massimo per il mantenimento delle concessioni demaniali marittime con finalità turistico-ricreative presenti nel comune e già prorogate per legge negli anni passati.

Il differimento del termine di scadenza, previsto dal comma 3 dell’art. 3 della legge n. 118 del 2022, è stato deliberato con le seguenti motivazioni:

  1. a) il Comune di Marciana al momento è privo di uno strumento di pianificazione di settore, in quanto è in fase di redazione il Piano di Utilizzo degli Arenili (P.U.A.);
  2. b) la mancata conclusione delle procedure di valutazione di eventuale incameramento delle opere esistenti sulle aree demaniali marittime avviate dall’Agenzia del Demanio della Toscana nel marzo 2023;
  3. c) la necessità di dotare gli uffici, ad oggi ancora inadeguati in termini di dotazioni di personale, in funzione della complessità delle procedure e del numero di concessioni insistenti sul territorio;
  4. d) a fronte di obiettive ragioni che impediscono l’espletamento delle gare entro il 31-12-2023, sarebbe contrario all’interesse pubblico che dal primo gennaio 2024 i beni demaniali oggetto di fossero concessione lasciati inutilizzati con inevitabili ripercussioni sul turismo in genere e sull’economia locale.

Quindi, viste le motivazioni che impediscono di concludere le procedure necessarie al 31-12-2023, viene differito il termine di scadenza delle concessioni demaniali presenti nel comune di Marciana al 31 dicembre del 2024.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Violenza a Capodanno, la difesa: “No al processo mediatico”

Lettera aperta delle due avvocate dell'accusato: "Si ignora la presunzione di innocenza"

“La nuova Ordinanza dell’ADSP penalizza tutti gli elbani”

L'interpellanza dei consiglieri Meloni e Cetica contro il nuovo regolamento del porto

Permessi di sosta, arriva la sospensione dell’ordinanza

Dopo le critiche dall'Elba, la nota dell'ADSP: "Siamo in cerca di una soluzione equilibrata"