“Toscana autosufficiente ma occorre donare ancora sangue”

Il presidente della Regione Giani: "Ottimo risultato, ma dobbiamo e possiamo fare di più"

“La Toscana ha raggiunto l’autosufficienza per ciò che riguarda il sangue, con un +7% rispetto allo scorso anno e, per il plasma, con un incremento del 2% rispetto al 2022. Voglio tuttavia rivolgere a tutti un appello a donare ancora ea ritrovare, nella pratica, le radici della solidarietà più alta e generosa: quella della donazione gratuita di una parte di se stessi”.

Lo ha detto il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, intervenendo questa mattina nel salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze, all’iniziativa “Il sangue è vita” organizzata dal comitato fiorentino dell’Avis, l’Associazione dei volontari italiani del sangue .

“Ringrazio gli avissini – ha aggiunto Giani – e anche tutti i volontari delle altre associazioni che si dedicano alla raccolta del sangue e del plasma, per il loro prezioso lavoro. E’ grazie al loro impegno che il nostro sistema trasfusionale e chirurgico è in grado di garantire l’eccellenza, che consiste nella garanzia della sicurezza per donatore e ricevente, e sulla non necessità di importare neanche una sacca da altre regioni. Rinnovo comunque il mio appello a prendere contatto con l’Avis e con le altre associazioni che raggruppano i donatori perché chi può poter donare il proprio sangue o il proprio plasma”.

Per diventare donatori è sufficiente avere più di 18 anni e meno di 65, pesare più di 50 chili ed essere in buona salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Aiutiamo Giuseppe a tornare in mare con la sua Mimma

Servono 30mila € per pagare i soccorsi e riparare il peschereccio naufragato a Pianosa

Scomparsa un’altra gattina a Bagnaia, cerchiamo “Bimba”

La micia ha bisogno di cure e manca da casa da un paio di giorni. Prevista ricompensa

Cercasi Billy, gatto scomparso il 31 dicembre a Procchio

Avvistato l'ultima volta l'ultimo dell'anno, il gatto è anziano, ma in buono stato di salute