Ricordato dai Carabinieri il disastro aereo di Capraia

Il 30 ottobre 2000 cadde elicottero e morirono otto persone fra cui 7 militari dell'Arma

Nella mattinata di oggi i Carabinieri di Livorno hanno ricordato le vittime del disastro di Capraia del 30 ottobre 2000. In quel terribile evento, avvenuto alle 21:30 circa, un elicottero dei Carabinieri, dopo pochi minuti dal decollo dall’eliporto sito nei pressi del castello di Capraia, è precipitato in mare, inabissandosi. Tutte le 8 persone a bordo, 7 Carabinieri ed un Agente della Polizia Municipale di Capraia, hanno perso la vita nell’impatto.

Come da tradizione consolidata, la cerimonia di commemorazione si è aperta nel piazzale della caserma “Generale G. Amico”, dove, alle ore 10:00, alla presenza dei familiari delle vittime, di una rappresentanza del Comando Provinciale Carabinieri di Livorno, della II Brigata Mobile, dell’Associazione Nazionale Carabinieri, dell’Associazione Nazionale Forestali e delle Associazioni professionali a carattere sindacale tra militari, il Generale di Brigata Lorenzo Falferi, Comandante della Legione Carabinieri “Toscana” di Firenze, il Generale di Brigata Gianluca Feroce, Comandante della 2^ Brigata Mobile di Livorno, il Colonnello Piercarmine Sante Sica, Comandante Provinciale di Livorno ed il Ten. Col. Francesco Bilancioni, Comandante del 4° Nucleo Elicotteri CC di Pisa, hanno deposto un cuscino di fiori alla lapide commemorativa all’interno della caserma “Generale G. Amico”.

Successivamente, alle 10:30, sulla banchina della chiesa di San Jacopo in Acquaviva, un altro cuscino di fiori è stato lanciato nello specchio di mare prospicente, in ricordo di tutte le vittime:

  • i due piloti, i Marescialli Capo Riccardo Di Meo ed Elvio Possemato, e gli altri componenti dell’equipaggio, il Maresciallo Aiutante Rocco Vignola ed il Maresciallo Ordinario Cristiano Matano, tutti in servizio presso il Nucleo Elicotteri Carabinieri di Pisa,
  • il Maresciallo Capo Ludovico Muratori, il Maresciallo Ordinario Marco Zaccani ed il Carabiniere Massimiliano Montanino, rispettivamente Comandante ed addetti alla Stazione Carabinieri di Ardenza,
  • il comandante della Polizia Municipale di Capraia, Alessandro Benelli.

Dopo il lancio dei fiori, nella vicina chiesa di San Jacopo è stata celebrata la Santa Messa in suffragio delle vittime, officiata da Don Pietro Folino Gallo, Cappellano Capo della Legione Carabinieri “Toscana”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Gli amici del Gigante Buono, il ricordo di Vincenzo Vozza

E' nato un comitato per organizzare l'evento-memorial del 28 aprile a San Giovanni

La città di Firenze intitolerà una strada a Francesco Bosi

Scomparso a 76 anni nel 2021, era stato sindaco di Rio Marina e parlamentare