Due ristoranti elbani nella guida 2024 del Gambero Rosso

Sono La Caravella di Porto Azzurro e Sale Grosso di Marciana Marina. I punteggi

Fra i tredici i ristoranti di Livorno e provincia che sono stati inseriti nella guida 2024 del Gambero Rosso, ben due sono all’Isola d’Elba. Si tratta de La Caravella di Porto Azzurro (che qualche anno fa partecipò anche alla trasmissione di Sky Tv “Quattro Ristoranti”, ndr) e di Sale Grosso di Marciana Marina.

La Guida del Gambero Rosso è un vero e proprio vademecum della ristorazione italiana all’interno del quale sono contenuti punteggi e descrizioni di migliaia di locali che si trovano in Italia, divisi per categoria. Nomi e punteggi sono stati resi noti nei giorni scorsi a Roma. La Toscana rappresenta senza dubbio uno dei territori che ha ricevuto il maggior numero di riconoscimenti; nella provincia di Livorno però le tre forchette, simbolo dell’eccellenza assoluta, non sono state assegnate a nessun locale. Due forchette invece sono state assegnate a cinque locali, mentre una forchetta agli altri otto.

Ecco l’elenco dei locali segnalati nella provincia di Livorno, con i relativi punteggi:

  • Livorno: La Perla dell’Ostricaio (78 punti e una forchetta), La Persiana (76 punti e una forchetta)
  • Rosignano Marittimo: La Brasserie (79 punti e una forchetta)
  • Cecina: Il Doretto (80 punti e due forchette)
  • Bibbona: La Pineta (85 punti e due forchette), La Carabaccia (78 punti e una forchetta)
  • Bolgheri: Osteria Ancestrale (79 punti e una forchetta)
  • San Vincenzo: La Perla del Mare (82 punti e due forchette), Il Bucaniere (81 punti e due forchette), Il Sale (80 punti e due forchette)
  • Piombino: Taverna Buoncompagni (75 punti e una forchetta)
  • Porto Azzurro: La Caravella (76 punti e una forchetta)
  • Marciana Marina: Sale Grosso (79 punti e una forchetta)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Marina di Campo, ha 20 anni l’ittiturismo “Rosa dei Venti”

Nel 2004 era une delle prime attività di questo genere in Italia, ora il fatidico giro di boa

Davide Giannini firma il primo contratto da professionista

Il calciatore elbano è cresciuto nelle giovanili dell'Audace Isola d'Elba.