Carabinieri e Coop donano beni alla Caritas Diocesana

Due biciclette e un televisore (provenienti da sequestri) consegnate a Don Kevin

Una delle caratteristiche che contraddistingue l’Arma dei Carabinieri ovvero la vicinanza alla popolazione, con particolare attenzione alle fasce deboli o più vulnerabili, si manifesta in tanti modi. A Portoferraio, grazie ad un’iniziativa congiunta della Compagnia Carabinieri di Portoferraio e della Coop locale, nella persona della responsabile del punto vendita di Portoferraio, sig.ra Sabrina Ballone, due biciclette ed un televisore sono stati donati alla locale Caritas diocesana, consegnati nelle mani di don Kevin, parroco del Duomo di San Giuseppe di Portoferraio, e della sig.ra Marcella Chionsini, referente della Caritas.
Presenti all’evento anche il presidente e il vice dei soci coop, il sig. Martino Lanzi e la sig.ra Jessika Muti.
Gli oggetti erano stati sequestrati in quanto di provenienza delittuosa ed i militari si sono attivati per ottenere della Procura della Repubblica di Livorno l’autorizzazione alla donazione.
Quasi 7 anni addietro, il 12 ottobre 2016, i militari elbani recuperarono i tre oggetti a bordo di un’autovettura condotta da un giovane tunisino in procinto di imbarcarsi per la terra ferma. Le operazioni di controllo permisero di accertare che la merce era provento di furto avvenuto proprio ai danni del supermercato coop di Portoferraio. Denunciato dai carabinieri, il giovane ha sostenuto il giudizio per il reato di ricettazione.
Il responsabile della Coop ha accolto volentieri l’idea dei militari di donare la merce, una volta dissequestrata e restituita al legittimo proprietario, ovvero la stessa Coop, ad un ente benefico che a sua volta lo devolverà a famiglie in situazione di grave disagio economico tale da non poter affrontare la spesa per l’acquisto di una bici.

“È stato un gesto che abbiamo ritenuto doveroso – hanno commentato i promotori dell’iniziativa – per manifestare che la partecipazione, la collaborazione, la vicinanza tra l’Arma dei Carabinieri e territorio è foriera di solidarietà nei confronti di chi, purtroppo, ogni giorno ha bisogno anche di piccole cose”.
Don Kevin è stato particolarmente entusiasta di ricevere questa inaspettata e generosa donazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Donata una sedia montascale per la Misericordia di Rio

Alla cerimonia erano presenti anche i dirigenti di Castagneto Banca e amministrazione

Una sedia montascale per la comunità riese, l’inaugurazione

L'evento si terrà martedì 21 maggio presso la sede del Parco Minerario di Rio Marina

Soul Sport accanto al “Baskin”. Contributo alla solidarietà

La titolare:"Abbiamo piacere nel contribuire allo sviluppo dello sport inclusivo elbano"