/ GUARDA IL VIDEO

Tre elicotteri e due Canadair attaccano il fuoco a Rio

In arrivo le squadre di rinforzo dal Continente, difficile da gestire la situazione sfollati

Dalle prime luci dell’alba tre elicotteri della Regione Toscana e due Canadair stanno attaccando il fronte del fuoco che per tutta la notte ha devastato la parte del territorio del comune di Rio che va dal Chiusello alla valle di Ortano. Vigili del Fuoco, Protezione civile, personale AIB e delle Colline Metallifere, squadre di volontari delle associazioni elbane, hanno lottato con tutte le loro forze per contenere il fuoco e isolare le numerose abitazioni che sono state attaccate dalle fiamme. Nel video allegato, da brividi, una delle situazioni che stanno cercando di gestire.

Intanto il coordinamento predisposto dal comune di Rio, con il sindaco Corsini  – che si trova fuori dall’isola – in costante contatto con la sua vice Sara Caracci, con tutta la Giunta Comunale, la Polizia Locale e gli uffici del Comune di Rio, ha cercato di gestire la difficilissima situazione delle persone evacuate nella notte dalle proprie abitazioni e dal camping Canapai di Ortano. Sono state aperte e messe a disposizione le scuole elementari di Rio Marina , con il supermercato Conad che ha messo a disposizione le vettovaglie e i generi alimentari necessari per la prima assistenza, ma ci sono situazioni difficili da gestire con famiglie che hanno anziani e bambini, per i quali vengono cercati alloggi più confortevoli.

In arrivo sul posto anche personale dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile dal Continente sbarcato a Portoferraio all’alba e diretto a Rio: dopo lo spegnimento del fuoco, ormai imminente grazie all’intervento dei mezzi aerei, ci saranno da gestire le possibili riprese delle fiamme e da bonificare tutte le zone, partendo da quelle prossime alle abitazioni, prima di procedere alla srtima dei danni.

2 risposte a “Tre elicotteri e due Canadair attaccano il fuoco a Rio

  1. Ugo Rispondi

    Ogni anno qualche furbacchione si diverte ad appiccare il fuoco per una qualche contorta forma di perversione, non tenendo conto che, danneggiando il territorio, danneggia anche sé stesso. Spero solo che chi ha fatto questa bravata si sia almeno bruciacchiato!

    22 Agosto 2023 alle 8:30

    • Aldo Appiani Rispondi

      Furbacchione? ma questi sono pericolosi assassini. Ogni volta si sfiora la strage. Sarebbero da ergasolo. A beccarli…

      22 Agosto 2023 alle 10:40

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Frana di terra e arbusti, chiusa la strada Mola-Naregno

Lo smottamento provocato dalle piogge all'altezza del bivio per il cantiere di Mola

Incendio al centro di raccolta ESA di Marciana Marina

Sul posto Vigili del Fuoco e Carabinieri, all'interno dei locali anche degli automezzi

Salvataggio sul Capanne, ecco le spettacolari immagini

Il report dei Vigili del Fuoco sul soccorso prestato a un escursionista ottantenne