, / LE FOTO

Blitz in spiaggia contro i venditori ambulanti abusivi

La Polizia Municipale sequestra abiti e costumi da bagno a marina di Campo e Fetovaia

Sono in corso da alcuni giorni le operazione di contrasto al commercio abusivo sulle spiagge condotto dalla Polizia Municipale del comune di Campo nell’Elba . Le attività di controllo hanno coinvolto tutti gli arenili del territorio comunale allo scopo di prevenire e reprimere attività illecite legate al commercio abusivo. Giovedì 3 agosto, sulle spiagge di Fetovaia e Marina di Campo sono stati operati due importanti sequestri per un totale di 80 abiti e 250 costumi da bagno.
“Gli allestimenti sottoposti a rimozione immediata erano veri e propri mercatini abusivi – spiega il Comandante della polizia municipale Francesco Modica. Il commercio abusivo, oltre a rappresentare una concorrenza sleale nei confronti dei commercianti locali, rappresenta anche un fenomeno di malcostume che danneggia l’ immagine del territorio”.
Questa attività abusiva configura una grave violazione delle norme contenute nella Legge Regionale sulle attività commerciali. “L’Amministrazione Comunale – anticipa Stefano Lenzi, assessore con delega alla vigilanza – destinerà la merce confiscata per fini umanitari donandola ad associazioni di volontariato” .
Nelle scorse settimane sono stati effettuati anche numerosi controlli sulle attività di noleggio ombrelloni e sono state elevate sanzioni per violazioni alle norme del regolamento comunale sulla gestione del Demanio per un totale di 4mila euro.
In collaborazione con la delegazione di Marina di Campo della Capitaneria di Porto la Polizia Municipale ha provveduto a rimuovere numerosi ombrelloni illecitamente collocati sugli arenili in orario non consentito dal regolamento, cioè prima delle 8.
Anche in questo caso i soggetti sono stati sanzionati.
“Il rispetto delle regole è un segno di civiltà – dice il Sindaco Davide Montauti -. La spiaggia libera non può essere arbitrariamente occupata da chi pensa di avere un posto privilegiato in prima fila”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Controlli dei NAS dei Carabinieri, sanzionati cinque locali

Gli interventi a Capoliveri, Portoferraio e Rio. Effettuati anche sequestri di alimenti

Parcheggio Capo Bianco: si chiude il processo , tutti assolti

Gli accusati erano Mauro Parigi, Giuliano Pardi e i coniugi Enrico Cioni e Raffaella Pucci

Capi d’abbigliamento contraffatti, sequestrati 5000 pezzi

Dalla Guardia di Finanza duro colpo ai fornitori. Valore commerciale circa 2 milioni