Lite con una mazza da baseball. Intervengono i carabinieri

I protagonisti rintracciati nella notte. Un 32enne denunciato rischia 2 anni di carcere

A seguito di un litigio scoppiato in orario notturno nei pressi di una nota spiaggia elbana, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Portoferraio sono intervenuti per rintracciare un’autovettura con a bordo alcuni giovani che, poco prima, si erano resi protagonisti di un’accesa lite durante la quale avevano brandito anche una mazza da baseball. Nel corso delle ricerche, verso le 3:30 del mattino, i Carabinieri hanno intercettato l’autovettura segnalata nel comune di Marciana Marina ed hanno proceduto al controllo degli occupanti. A seguito di perquisizione del veicolo, è stata rinvenuta nel portabagagli una mazza da baseball metallica della lunghezza di oltre 70 cm, immediatamente sequestrata dai militari. I Carabinieri hanno anche sottoposto al controllo dell’etilometro il conducente dell’autovettura perquisita, riscontrando un tasso alcolemico pari a 0,89 gr/l. Il 32enne, di origini campane ma residente sull’isola, la cui patente è stata immediatamente ritirata, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria sia per la guida in stato di ebrezza che per il porto abusivo della mazza da baseball, la cui detenzione non giustificata è punita penalmente; rischia la sospensione della patente per due anni ed una pena che può raggiungere anche i due anni di arresto e una multa fino a € 10.000. Nell’ambito dei medesimi servizi di controllo del territorio, sulla S.P. 24, i militari dell’Aliquota Radiomobile e della Stazione Carabinieri di Marciana Marina hanno fermato un’autovettura con a bordo 3 persone in evidente stato di alterazione da alcool ed infatti, a seguito di verifica tramite etilometro, il conducente, un 32enne, è stato sanzionato, gli è stata ritirata la patente di guida e sequestrata l’auto avendogli riscontrato un tasso alcolemico pari a 2,27 gr/l, oltre 4 volte il limite consentito.
I controlli dell’Arma su tutta l’isola proseguiranno per garantire la sicurezza dei residenti e dei numerosi turisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Controlli dei NAS dei Carabinieri, sanzionati cinque locali

Gli interventi a Capoliveri, Portoferraio e Rio. Effettuati anche sequestri di alimenti

Parcheggio Capo Bianco: si chiude il processo , tutti assolti

Gli accusati erano Mauro Parigi, Giuliano Pardi e i coniugi Enrico Cioni e Raffaella Pucci

Capi d’abbigliamento contraffatti, sequestrati 5000 pezzi

Dalla Guardia di Finanza duro colpo ai fornitori. Valore commerciale circa 2 milioni