/ GUARDA LE FOTO

Torna ELBANDA, il festival bandistico dell’isola d’Elba

Otto date in quattro comuni, si comincia il 29 aprile con due concerti a Marciana Marina

ELBANDA, Il  Festival Bandistico dell’Isola d’Elba quest’anno è alla sua seconda edizione.

Lo scorso anno la rassegna aveva interessato ufficialmente i comuni di Portoferraio e Porto Azzurro con qualche esibizione anche nel Comune di Capoliveri; i tre comuni quest’anno, insieme anche al Comune di Marciana Marina hanno deciso di aderire nuovamente al progetto.
Le date sono 8 , e questo fine settimana l’apertura del Festival avviene a Marciana Marina la sera del 29 aprile con ben due gruppi musicali .
Ecco qualche notizia sulle due formazioni che si esibiranno a Marciana Marina.
 La OGFAM, Orchestra Giovanile di Fiati Anbima Milano è un progetto che nasce nel 2019 all’interno del progetto bande giovanili ideato da Anbima Nazionale.

Il debutto è avvenuto con un concerto presso il teatro lirico nella provincia di Milano ed ha visto l’esibizione di 70 ragazzi diretti dal Direttore Artistico Davide Casafina con la partecipazione del solista Matteo De Luca Primo Trombone solista dell’Orchestra Suisse Romande di Ginevra.

L’orchestra di fiati ha al suo attivo ha suonato in un flash mob in occasione del Natale 2019 presso IL Centro di Arese, centro commerciale più grande d’Europa, una collaborazione con Cof Civica Orchestra di Fiati di Milano, e per il 2022 il Concerto “Respiriamo” organizzato da Anbima Emilia-Romagna presso la Sala dei Teatini a Piacenza, il concerto del 18 Giugno a Montiano, in Emilia Romagna, nell’ambito della 17a rassegna bandistica nazionale“Montiano in Musica”, oltre che un concerto in Ottobre sempre 2022 in collaborazione con Yamaha Italia ed il Maestro Tofanelli alla tromba.

Il progetto OGFAM è coordinato e fortemente voluto dalla Presidente di Anbima Milano Anna Meda ed ha l’obiettivo di formare e far crescere i giovani musicisti provenienti da tutte le realtà musicali quali le bande musicali, licei Musicali e conservatori della Provincia di Milano.

Il progetto, che per i partecipanti iscritti ad Anbima Milano è gratuito, prevede la collaborazione di diversi maestri preparatori di strumento che curano le varie sezioni strumentali provenienti da orchestre di diversi Teatri Lirici italiani tra cui il Teatro alla Scala di Milano.

Il progetto OgFAM è stato riconosciuto nel 2022 da Regione Lombardia come  progetto di promozione educativa culturale.
La  banda di TURATE vede la sua nascita risalire risale al 1902, grazie ad un gruppetto di appassionati suonatori veterani delle guerre residenti nella casa militare Umberto I: il 25 marzo di quell’anno la neonata banda teneva il suo primo concerto.
Gli anni di maggior successo sono coincisi con la presenza del maestro Faleni, che ha diretto la banda per quasi 20 anni fino al 1962, elevandone notevolmente il livello tecnico ed artistico e portandola a vincere numerosi concorsi.
All’inizio degli anni ‘80 la banda ha ritrovato il proprio vigore, grazie all’appassionata guida del presidente Ezio Storni e all’avvicendarsi di Mario Castelli e Claudio Merlo, sempre con la direzione del maestro Bertoletti che ha accompagnato il nostro corpo musicale per oltre 30 anni, fino al 2018 quando gli è subentrato il maestro Morazzoni che lo scorso anno ha passato il testimone al maestro Davide Casafina.
“Questa direzione artistica – raccontano dalla banda di Turate –  ha portato una nuova armonia e nuovi stimoli che hanno contribuito a trasformare la banda in un ambiente dinamico e sempre in crescita.
Nel corso di questi anni è stato determinante il supporto di un gruppo di infaticabili sostenitori che con il loro prezioso lavoro hanno permesso al nostro corpo musicale di essere sempre attivo nella vita del paese e non solo. La banda è stata negli anni un riferimento costante per la città di Turate: sempre presente in tutte le manifestazioni civili e religiose, oltre ai numerosi concerti effettuati, ha avvicinato negli anni moltissimi giovani, e non, al mondo della musica.
Oggi, con la guida della presidente Monica Carnelli, siamo fieri di aver festeggiato i nostri 120 anni, dopo un periodo che ci ha visti mettere in discussione molte certezze. Con l’amicizia, nonostante le difficoltà, siamo ripartiti con entusiasmo e tanta voglia di crescere”.
Saranno presenti in occasione del primo concerto sia il Presidente Provinciale Anbima Toscana Roberto Bonvissuto ed il Presidente Anbima Milano Anna Meda oltre alla  rappresentanza della Filarmonica G. Pietri di Portoferraio che ha fornito il suo apporto logistico/organizzativo  abbracciando con entusiasmo il progetto ideato dal Presidente Regionale Bonvissuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

La Marcianella spegne le prime 40 candeline ( e fa festa)

Il 2 giugno, organizza il comune con percorsi adatti a partecipanti grandi e piccoli

“Elba in Natura”prossimo incontro, un tour fra fiori e piante

Il 28 maggio a Marciana Marina una passeggiata con Dario Boldrini. Il programma

Stop al bullismo e cyberbullismo, l’incontro al Cerboni

Ne ha parlato il campione di pugilato Mario Pisanti. Ha moderato Francesca Bardino