Il progetto

“Elba isola di Comunità”, rafforzare la comunità educante

di Ufficio Stampa Crescere insieme

Al via il progetto “Crescere insieme: Elba isola di Comunità”, un percorso di ascolto e progettazione condivisa, pensato per rafforzare la comunità educante elbana.
Empowerment, radicamento, aggiornamento e ampliamento della comunità educante elbana. Sono questi gli obiettivi di Crescere Insieme Elba isola di Comunità, nuovo progetto selezionato da Con i Bambini* nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Un’esperienza biennale articolata che prende avvio dagli esiti di L’isola che c’è con partner e obiettivi in parte differenti. Un percorso di conoscenza e lavoro, ascolto e progettazione pensato per rafforzare i contesti educativi isolani. Il progetto sarà presentato venerdì 14 aprile alle ore 11:30 presso la Sala della Gattaia a Portoferraio alla presenza delle autorità locali e dei soggetti istituzionali coinvolti.
La rete di soggetti coinvolti è ampia e diversificata: Cooperativa Linc, Cooperativa Altamarea, Istituto Madre Mazzarello, L’Elba del Vicino, Agedo Toscana, Diversamente Marinai, Cooperativa Esperia, Ciofs Toscana, Comune di Portoferraio, Comune di Campo nell’Elba, Comune di Rio, Comune di Marciana, Istituto Comprensivo Statale G. Giusti, Istituto Comprensivo Statale G. Carducci, Itcg G. Cerboni, Isis R. Foresi.
Si cercherà di costruire un percorso a tappe fatto di idee, progettualità ed esperienze differenti per dare vigore al tessuto sociale costituito e alimentato da coloro che vivono e operano nel territorio, ne hanno a cuore il destino e riconoscono la responsabilità dell’abitarlo insieme attraverso relazioni solidali e collaboranti. Importante sarà coinvolgere nei processi educativi i bambini e le bambine, i ragazzi e le ragazze, le famiglie, protagonisti delle iniziative attivate e programmate. Si proverà ad aumentare relazioni costruttive tra gli attori territoriali, rafforzando le buone pratiche esistenti, costruendo luoghi e strumenti stabili di coordinamento tra soggetti che operano in ambito educativo, cercando di migliorare l’offerta formativa rivolta all’intera comunità educante.
La carovana di Crescere Insieme sarà caratterizzata da un furgone che farà tappa ogni mese in un luogo differente, distribuendo materiale di disseminazione, un questionario per raccogliere i bisogni del territorio, incontrerà i dirigenti scolastici di ogni comune coinvolto e la comunità, lavorerà per riqualificare la Biblioteca Comunale Campo nell’Elba.
Semi di dialogo si concentrerà sulla costruzione e rafforzamento del network con le istituzioni, valorizzando la conferenza zonale. Questa attività intende mettere in rete le esperienze elbane con alcune esperienze fuori dall’isola, creando un gemellaggio che possa arricchire gli interventi sul territorio. Si faciliterà lo scambio di buone prassi e metodologie di intervento nel sociale nell’area di Bologna con il progetto “scalo Navile” proposto da una rete di enti pubblici e privati di Bologna.
Basandosi sul lavoro svolto dalla “Carovana” e sui dati raccolti dalle attività “Semi di dialogo”, verranno costruiti 7 progetti di intervento (1 per ogni comune dell’Elba) in collaborazione con istituti scolastici e amministrazioni comunali. Rispondendo alle sollecitazioni provenienti dai focus groups effettuati e dalle informazioni raccolte dal progetto Isola che c’è, questa azione mira a costruire una mappatura condivisa dei servizi e degli attori della comunità educante
Una mappa per l’Elba: verrà pubblicata e diffusa una cartina da diffondere durante le iniziative del progetto e da lasciare nei luoghi più legati alla comunità educante (scuole, biblioteche, ludoteche, ecc.); sarà costruito un portale/mappa interattiva in cui tutti gli attori della comunità elbana possano inserire le proprie attività. Questa azione mira a fornire una risposta al bisogno di formazione espresso dal mondo della scuola elbano. Verranno organizzati degli incontri con i consigli scolastici e verranno concordati temi sui quali organizzare altrettante conferenze sui tre versanti dell’isola d’Elba.
Verso modelli condivisi Ultima ma non ultima, questa azione cercherà di fornire una risposta al bisogno di formazione espresso dal mondo della scuola elbano.

*Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. www.conibambini.org.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Le proposte educative del Sistema Museale si allargano

Storia, arte, archeologia, natura, affascinano i giovani che si avvicinano al progetto

Portoferraio, 70 anni di cambiamento. Le testimonianze

Le voci di ieri e di oggi fra preziosi ricordi e i nostri tempi. (Giacomelli, Giorgi, Galletti)