Green Week, progetti per sostenibilità ambientale e sociale

Dal 21 al 27 Novembre la terza edizione, per la tutela dell'ecosistema dell'isola d'Elba

Acqua dell’Elba e la Fondazione Acqua dell’Elba inaugurano la Green Week, promuovendo progetti per una sostenibilità ambientale e sociale
● Dal 21 al 27 novembre torna la Green Week organizzata da Acqua dell’Elba e dalla Fondazione Acqua dell’Elba, che mette al centro sostenibilità ambientale, sociale ed economica con eventi, workshop, iniziative sul territorio e il lancio di SEIF 2023, il festival internazionale dedicato alla salvaguardia e alla valorizzazione del mare.
● Al via progetti di sensibilizzazione nelle scuole: Marta Musso, giovane biologa marina vincitrice del Premio Donna di Mare 2022 di IOC-UNESCO, introduce il suo laboratorio itinerante “Possea” per esplorare il mondo del plancton; l’autrice Marzia Camarda presenta le iniziative dedicate alla parità di genere e all’empowerment.
● Per contrastare il consumismo sfrenato del Black Friday, la Green Week arriva anche a Venezia: Fondazione Acqua dell’Elba aderisce al Blue Friday (25 e 26 novembre) di IOC-UNESCO, nell’ambito del Decennio del Mare .
● Per sensibilizzare a un consumo più consapevole, Acqua dell’Elba non farà, come sempre, scontistiche per il Black Friday: in dono, invece, una confezione denominata “Green Box”, il cui ricavato netto andrà a totale sostegno dei progetti della Fondazione.

Trasformare la giornata di shopping sfrenato del Black Friday e i suoi effetti negativi in un momento dedicato alla sostenibilità, intesa in tutte le sue sfaccettature: sociale, economica, ambientale. Dal 21 al 27 novembre torna, per la sua terza edizione, la Green Week organizzata da Acqua dell’Elba – Società Benefit, manifattura artigianale di profumi, e dalla Fondazione Acqua dell’Elba, realtà no-profit nata per contribuire a tutelare l’ecosistema dell’isola e a valorizzarne il patrimonio sociale e culturale.
Una settimana di eventi, workshop e iniziative che metteranno al centro la cura del territorio e delle persone, con un’attenzione particolare per le generazioni future, e che saranno occasione per Fondazione Acqua dell’Elba di presentare le attività di sostenibilità e responsabilità sociale previste per il 2023, dedicate a 5 ambiti: ambiente, istruzione, cultura, sanità e arte.
Ad aprire la Green Week (21 novembre) sarà il lancio di SEIF 2023 (Sea Essence International Festival) il primo festival internazionale dedicato alla salvaguardia e alla valorizzazione del mare e della sua essenza che tornerà ad animare l’Isola d’Elba la prossima estate, con la sua quinta edizione, con il tema “Transizioni”: al centro del dibattito la necessità di integrare la transizione ecologica in nuovi equilibri ambientali, economici e sociali.
Durante la prima giornata della Green Week la Fondazione racconterà lo stato dell’arte e gli sviluppi futuri del progetto “La Via dell’Essenza” che realizzerà, in collaborazione con il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, il sentiero costiero dell’Isola d’Elba. Sul tema Sanità, invece, continuerà la collaborazione con le associazioni “EndoElba”, a sostegno delle donne affette da Endometriosi, e “Diversamente Sani Elba Onlus”, punto di riferimento elbano per i malati oncologici e le loro famiglie. Inoltre, sarà proposto un bando di gara per co-finanziare progetti delle Pubbliche Assistenze dell’Isola d’Elba.
Fondamentale per il 2023 della Fondazione Acqua dell’Elba sarà inoltre l’ambito istruzione, con una serie di iniziative che prenderanno il via proprio durante la Green Week.

Il 24 novembre, presso l’Istituto Foresi, verrà presentato agli studenti degli Istituti scolastici superiori elbani il progetto Possea di Marta Musso, giovane biologa marina vincitrice del Premio Donna di Mare 2022 della Commissione Oceanografica Intergovernativa (IOC) dell’UNESCO nell’ambito del Decennio delle Scienze del Mare per lo sviluppo sostenibile (2021-2030). Con “Possea” Marta Musso ha trasformato un vecchio furgone delle poste tedesche in un laboratorio itinerante per raccontare ed esplorare il mondo del plancton, tra esperienze sul campo, laboratori di apprendimento e materiale didattico-educativo dedicati alla cultura del mare.

Nelle scuole dell’Isola d’Elba, la Fondazione promuoverà anche iniziative dedicate alla parità di genere e all’empowerment femminile, grazie al lavoro avviato con Marzia Camarda, autrice, imprenditrice culturale ed esperta di didattica e gender equality, che sarà ospite dell’Istituto Cerboni (23 novembre) per dare il via ad un percorso su questi temi che coinvolgerà docenti, studenti e studentesse.

Parità di genere ed empowerment femminile saranno al centro della Green Week anche con la presentazione del progetto “Linee guida per il marketing e le relazioni esterne” (23 novembre), che mira a fornire ad Acqua dell’Elba e a tutti i suoi partner linee guida per la corretta gestione, trattazione e comunicazione, interna ed esterna, di questi temi. Tra le attività previste, la realizzazione di un decalogo che consentirà ad Acqua dell’Elba e ai suoi partner di lavorare sulla propria comunicazione interna ed esterna tenendo in conto le esigenze connesse alla tematica.

Il 25 e 26 novembre, infine, la Green Week si sposterà dall’Isola dell’Elba a Venezia, dove Fondazione Acqua dell’Elba prenderà parte al Blue Friday, la due giorni organizzata dalla Commissione Oceanografica Intergovernativa (IOC) dell’UNESCO nell’ambito del Decennio delle Scienze del Mare per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (2021-2030) per trasformare il venerdì più nero dell’anno in un’occasione per salvaguardare e rigenerare il nostro Mar Mediterraneo. L’iniziativa si svolgerà nella prestigiosa cornice di Palazzo Zorzi, sede UNESCO a Venezia, per presentare progetti, promuovere iniziative culturali dedicate alla salvaguardia del mare e al ripristino della sua biodiversità.

Proprio per sensibilizzare a un consumo critico e consapevole, Acqua dell’Elba non prevede, come sempre, sconti in occasione del Black Friday. Piuttosto, all’acquisto di prodotti Acqua dell’Elba per un importo minimo di 98 euro, i clienti riceveranno in dono la “Green Box”, una confezione contenente un Profumatore d’Ambiente a scelta da 500 ml: il ricavato netto dell’intera operazione andrà a sostegno dei nuovi progetti della Fondazione Acqua dell’Elba.

Fondazione Acqua dell’Elba è una realtà no-profit nata nel 2022 dalla volontà di Acqua dell’Elba per dare maggiore forza all’impegno da sempre profuso a favore dell’Isola d’Elba con una struttura dedicata, per amplificare l’impatto delle attività sul territorio e contribuire a migliorare la qualità della vita delle persone che lo vivono. La Fondazione è impegnata in programmi dal respiro nazionale e internazionale lungo cinque direttrici – Ambiente, Istruzione, Cultura, Sanità e Arte – per contribuire a tutelare l’ecosistema dell’isola e a valorizzarne il patrimonio sociale e culturale.
Acqua dell’Elba – Società Benefit è un’impresa familiare fondata 22 anni fa da Fabio Murzi, Chiara Murzi e Marco Turoni. Nata con l’idea di racchiudere in un flacone l’essenza del mare, l’azienda, diventata nel 2021 Società Benefit, è oggi presente sul mercato con 24 negozi monomarca in Italia e 3 all’estero e una rete di distribuzione che conta circa 700 profumerie.
Acqua dell’Elba è impegnata sul fronte sostenibilità con molteplici progetti tra cui SEIF – Sea Essence International Festival, il primo festival dedicato alla tutela e alla promozione del mare e della sua essenza, e Elba 2035, il progetto di ascolto ed ingaggio del territorio volto ad avviare progettualità specifiche per rendere l’Isola d’Elba ancora più attrattiva e sostenibile entro il 2035. Nel 2021, Acqua dell’Elba ha infatti lanciato il Manifesto di Sostenibilità, un documento unico che ha raccolto le energie e le idee direttamente dal territorio attraverso il percorso partecipativo di Elba 2035 con lo scopo di creare una visione di futuro condivisa di sviluppo sostenibile per l’isola. Nel 2022 Acqua dell’Elba ha rafforzato il suo impegno a favore dell’Isola d’Elba con il debutto della Fondazione Acqua dell’Elba, struttura senza scopo di lucro impegnata in programmi dal respiro nazionale e internazionale lungo cinque direttrici: Ambiente, Istruzione, Cultura, Sanità e Arte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Marta Musso parla agli studenti di mare e della sua salute

La giovane biologa marina, vincitrice del Premio Donna di Mare ospite della Green Week

Aperture natalizie dei siti museali a Portoferraio

I musei civici resteranno aperti dal 1 dicembre 2022 all'8 gennaio 2023

Plasticene, l’età della plastica che si mangia il mare

Il biologo elbano Nicola Nurra: “Ingeriamo 11mila microplastiche all’anno”