Riprendono gli incontri del comitato partecipazione della Asl

Campagna di ascolto e informazione anche all' Elba per migliorare la qualità dei servizi

Gli incontri del Comitato Aziendale di Partecipazione della ASL Toscana nord ovest sono ripartiti in presenza. Il primo si è svolto nei giorni scorsi a Livorno ed è stata l’occasione per programmare una verifica dello stato dell’arte dopo ben due anni di pandemia che hanno profondamente toccato e messo in crisi il volontariato, soprattutto quello che svolgeva la propria missione negli ospedali.
Il Comitato, composto dai rappresentanti delle Associazioni e supportato dalla rete dell’URP e dalle diverse articolazioni zonali riveste un ruolo strategico nel vigilare sul rispetto del diritto all’informazione dei cittadini e sul miglioramento della qualità dei servizi sanitari

“Credo che in questo momento sia importante ripartire con una campagna di sensibilizzazione e di ascolto rivolta alla cittadinanza”. Chi parla è Maria Lina Cosimi di AIDO e coordinatrice del Comitato. “Anche il Consiglio Regionale dei Cittadini sta lavorando per elaborare proposte concrete a supporto del governo del sistema. Ovviamente gli argomenti più sentiti riguardano le liste di attesa per arrivare al coinvolgimento paziente esperto, da coinvolgere nella stesura dei capitolati di gara come per gli ausili. Il contributo del mondo associativo – chiude Maria Lina Cosimi – è proprio quello di non far dimenticare che dietro gli atti e le procedure stanno le persone in carne ed ossa”.

“Uscire dal perimetro istituzionale e andare negli spazi della società civile è un altro obiettivo che ci siamo dati – sottolinea l’URP – anche organizzando nelle varie realtà momenti di informazione aperti a tutta la cittadinanza su temi delicati o poco conosciuti, come ad esempio le possibilità offerte dalle cure palliative o dalla medicina narrativa. Siamo ripartiti da Livorno ma è nostra intenzione toccare tutte e dieci le zone che fanno parte della ASL Toscana nord ovest. Ciò ci permetterà di valutare lo stato dei diversi servizi e di consolidare la rete della partecipazione, composta dalle associazioni ma anche dalle articolazioni territoriali della ASL e dalla rete degli URP”.

Il Comitato Aziendale di Partecipazione è l’insieme dei rappresentanti dei comitati zonali che alla sua partenza nel 2018 ha coinvolto complessivamente circa 150 associazioni Un mondo variegato di persone provenienti dalle associazioni di volontariato e di tutela.

Versilia ( Aurelio Buono ass. volontari Versilia Cure Palliative, Cristina Parpinelli, TDM Cittadinanzattiva onlus, Coordinatore Andrea Cupini di AISM, ), Piana di Lucca Valle del Serchio (coordinatrice Fabrizia Vornoli di Lega Consumatori, Cecilia Carmassi e della Citta delle Donne e Mauro Ceragioli AVULLS), Zona Pisana (Enzo Marcheschi di UILDM e Michela Ciangherotti, di Federconsumatori), zona Livornese (coordinatore Roberto Boschi di Federconsumatori e Maria Lina Cosimi di Aido); Valli Etrusche ( coordinatore Filippo La Marca di TDM Cittadinanzattiva insieme a Vincenza Zagaria della Associazione Vita Indipendente Bassa Val di Cecina); zona Elba (Giulio Tagliaferro, del TDM Cittadinanzattiva e Ivano Conti ass. Tempo Amico); zona Apuane (Luisella Nelli di Adisco); Zona Alta Val di Cecina Valdera (coordinatore Walter Pantani di Autismo Pisa e Monica Calvetti di AIDO) ; Zona Lunigiana (coordinatrice Erta Sabrina Lucciola Una Voce e Valerio Valentini Federconsumatori). (dg)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

ASL: firmato il contratto integrativo per il comparto

Un aumento in busta paga di 860 euro; 3 milioni di euro per la retribuzione di risultato

Premiata l’esperienza di rete aziendale cure palliative

La rete dell'Asl Toscana Nord ovest al congresso "Vincere il dolore", premiato il poster

Riparte l’Attività Fisica Adattata nel territorio Asl

Per l'anno 2022-2023 è possibile accedere ai corsi a bassa e ad alta disabilità