Di Fazio: “Bravi i ragazzi di Capoliveri a difesa del territorio”

L'iniziativa in collaborazione con il Comune e Legambiente. La nota dell'assessore

Venerdì 21 ottobre, nella pineta antistante la scuola elementare di Capoliveri,  si è svolto  un importante esempio di cura e amore per il territorio realizzato dai ragazzi della scuola media di Capoliveri, nell’ambito delle iniziative connesse con «Puliamo il Mondo 2022», la campagna di Legambiente che da trent’anni chiama a partecipare volontari di tutta Italia per ripulire spazi pubblici dal degrado.

La mattina di buon’ora è stata allestita, vicino alla « Pinetina», una postazione per la distribuzione di cappellini, guanti, pinze e pettorine. All’ora indicata dal programma sono arrivati i ragazzi entusiasti, motivati, educatissimi, accompagnati da collaborativi professori.

“Pensavo in cuor mio – ha scritto l’assessore all’ambiente  del Comune di Capoliveri Laura Di Fazio –  che nelle due ore dedicate alla manifestazione non sarebbe stato possibile  «pulire la Pinetina», che piccola non è. Ma mi sbagliavo, infatti,  non appena ricevuto il via alla raccolta,  muniti di guanti e cappellini i ragazzi si sono letteralmente lanciati nella pineta con entusiasmo e dopo appena un quarto d’ora dall’inizio delle operazioni, come per miracolo, hanno iniziato a portare su strada sacchi  di rifiuti, alcuni dei quali ingombranti e inusuali quali  vecchie sedie, tubi arrugginiti, reti, pentole, parti di un vecchio motore, etc.

Terminata la presentazione dell’iniziativa che si è svolta per gruppi  e dopo aver finito di distribuire cappellini e dispositivi  di protezione ai ragazzi, mi sono diretta anch’io verso le zone in cui la mattina presto avevo individuato accumuli di rifiuti: ebbene non c’era più nulla!! I ragazzi avevano già ripulito tutto ed ho faticato a trovare rifiuti nascosti nel sottobosco e “sfuggiti» all’occhio attento degli infaticabili giovani tutori dell’ambiente: missione compiuta!!

Alla fine dell’opera di bonifica dell’area, risultava ammassata una considerevole quantità di rifiuti che poi sono stati  rimossi dal gestore. E’ seguito un laboratorio realizzato dalla dottoressa Lisa Ardita di Legambiente all’interno della pineta, per sensibilizzare i giovani a riconoscere le piante e a comprenderne caratteristiche e ubicazione.

Devo dire che tra  le tante esperienze positive fatte durante il mandato di amministratore del Comune di Capoliveri, questa mi resterà nel cuore per la sua positività e soprattutto concretezza. I ragazzi sono andati al di là di quanto ci si aspettava e in un breve lasso di tempo hanno dimostrato che l’entusiasmo e la voglia di fare hanno il sopravvento sui « ragionevoli tempi di intervento» con cui spesso si devono fare i conti.

Ringrazio quindi e di cuore i ragazzi di Capoliveri e ringrazio Legambiente per avermi concesso l’opportunità di assistere a un esempio di concreta e tempestiva cura del territorio.

Da parte mia mi impegno a destinare quest’area –  ripulita con tanta dedizione, cura e amore  dai ragazzi – a loro stessi e quindi finalizzando “la Pinetina» alla didattica all’aperto, a momento di formazione ambientale, a svago e divertimento,  perché i ragazzi hanno diritto ad avere a disposizione spazi a loro dedicati, per di più, come in questo caso da loro stessi ripuliti e bonificati”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Il TAR: no sospensione ordinanza che blocca dissalatore

Respinta l'istanza di ASA. Di Fazio: "Non hanno fatto i conti con il Golfo Stella"

Natale con pista di pattinaggio su ghiaccio e tante iniziative

Comune, commercianti e associazioni, "per dimostrare che anche in inverno si può"

Cinema “Flamingo”, i film in programma questa settimana

In scena il "Maigret" di Gerarde Depardieu e il film drammatico "Un anno, una notte"